Se hai già finito (ma ne dubito) di consultare il gigantesco archivio di mappe che poco più di un anno fa segnalai per la gioia di sognatori, designer e appassionati di mappe in generale, comincia subito a rimboccarti le maniche e a tenere a portata di mano dosi industriali di collirio perché su quest’altro archivio cartografico—immenso—potresti passarci i prossimi due o tre anni.

Frutto della digitalizzazione della sterminata collezione di David Rumsey, collezionista americano e presidente della Cartography Associates, la David Rumsey Map Collection è composta da decine di migliaia di mappe, tavole, guide da consultare online o da scaricare (anche in alta risoluzione!), risalenti a un periodo che va dal 1380 e arriva fino ad oggi.

Coelum Stellatum Hemisphaerium Arietis, 1801 autore: Johann Elert Bode editore: Berolini (Germania)

Coelum Stellatum Hemisphaerium Arietis, 1801
autore: Johann Elert Bode
editore: Berolini (Germania)

La navigazione non è semplicissima e il rischio di perdersi (paradossalmente, visto che si parla di mappe) molto alto, per questo consiglio di cominciare l’esplorazione da questa pagina in cui sono elencate categorie, luoghi, autori e anni.

Impossibile anche soltanto lontanamente riassumere tutti i tesori che puoi trovarci.
Ci sono mappe geologiche, mappe celesti, quelle realizzate a scopo promozionale dalle compagnie aeree (tra cui qualche capolavoro illustrato prodotto dall’Air France negli anni ’30), addirittura mappe relative al cibo, compresa una Mappa Gastronomica del Bel Paese del 1949 (guarda che meraviglia) e persino (i giochi geografici, quelli in cui visitare il mondo un tiro di dadi dopo l’altro (tra cui un esemplare del ‘600, lo vedi tra le immagini qua sotto).

Comparative Size of Lakes and Islands, 1865 autore: G.W. Colton editore: J. H. Colton (USA)

Comparative Size of Lakes and Islands, 1865
autore: G.W. Colton
editore: J. H. Colton (USA)

Ci sono, soprattutto, intere guide, come ad esempio Italia Viva, realizzata nel 1941 dal Prof. Giovanni De Agostini (fondatore dell’omonima casa editrice), oppure l’Isolario, una “storia sacro-profana, antico-moderna, politica, naturale e poetica” di tutte le isole, che il frate francescano e cartografo veneziano Vincenzo Maria Coronelli disegnò e scrisse nel 1697.

Ma gli atlanti e i “libri d’esplorazione” dei secoli passati sono da vedere tutti, anche solo per i meravigliosi frontespizi—per non parlare poi di quel che ci trovi dentro.

Carta Gastronomica del Bel Paese, 1949 autore: Vsevolod Niculin Cosmographus editore: ITALGEO., Soc. Cartografica G. De. Agostini (Italia)

Carta Gastronomica del Bel Paese, 1949
autore: Vsevolod Niculin Cosmographus
editore: ITALGEO., Soc. Cartografica G. De. Agostini (Italia)

Le Jeu du Monde , 1645 (Si tratta di uno dei più antichi “giochi geografici” mai trovati: si gioca con i dadi e si inizia dai paesi più esterni ed esotici fino ad arrivare al centro, la Francia, essendo il gioco francese) autore ed editore: Pierre Duval (Francia)

Le Jeu du Monde , 1645
(Si tratta di uno dei più antichi “giochi geografici” mai trovati: si gioca con i dadi e si inizia dai paesi più esterni ed esotici fino ad arrivare al centro, la Francia, essendo il gioco francese)
autore ed editore: Pierre Duval (Francia)

Voyage from New York to San Francisco upon the Union Pacific Railroad, 1870 (altro gioco da tavola con i dadi: le scene illustrate rappresentano i paesaggi che si possono ammirare durante i viaggi con i treni della compagnia Union Pacific; la prima casella è relativa alla stazione di New York, l'ultima è una veduta di San Francisco) autore ed editore: sconosciuti (Usa)

Voyage from New York to San Francisco upon the Union Pacific Railroad, 1870
(altro gioco da tavola con i dadi: le scene illustrate rappresentano i paesaggi che si possono ammirare durante i viaggi con i treni della compagnia Union Pacific; la prima casella è relativa alla stazione di New York, l’ultima è una veduta di San Francisco)
autore ed editore: sconosciuti (Usa)

Idealer Durchschnitt eines Theils Der Erdrinde, 1841 (si tratta di una mappa geologica ideale in sezione) autore: Heinrich Berghaus editore: Gotha

Idealer Durchschnitt eines Theils Der Erdrinde, 1841
(si tratta di una mappa geologica ideale in sezione)
autore: Heinrich Berghaus
editore: Gotha

Air France : De nuit et de jour dans tous les ciels, 1939 autore: Lucien Boucher editore: Perceval (Francia)

Air France : De nuit et de jour dans tous les ciels, 1939
autore: Lucien Boucher
editore: Perceval (Francia)

Europe - Industrial, 1907 (i distretti industriali europei dei primi del '900) autore: J. G. Bartholomew editore: George Newnes Limited (UK)

Europe – Industrial, 1907
(i distretti industriali europei dei primi del ‘900)
autore: J. G. Bartholomew
editore: George Newnes Limited (UK)

Italia Viva (copertina), 1941 autore: Giovanni De Agostini editore: Societa Anonima Editrice "Italgeo" (Italia)

Italia Viva (copertina), 1941
autore: Giovanni De Agostini
editore: Societa Anonima Editrice “Italgeo” (Italia)

Italia Viva (tavola relativa alla Lombardia), 1941 autore: Giovanni De Agostini editore: Societa Anonima Editrice "Italgeo" (Italia)

Italia Viva (tavola relativa alla Lombardia), 1941
autore: Giovanni De Agostini
editore: Societa Anonima Editrice “Italgeo” (Italia)

London Underground Railways, 1909 (com'era la mappa della metropolitana londinese a inizio '900) autore ed editore: London Underground Railways (UK)

London Underground Railways, 1909
(com’era la mappa della metropolitana londinese a inizio ‘900)
autore ed editore: London Underground Railways (UK)