fbpx
map berlin

Archie’s Press e le mappe delle città, semplificate coi cerchi

Del fatto che le mappe GPS a portata di tasca stiano pian piano distruggendo la nostra capacità di smarrirci (e con questo tutto il buono e l’inaspettato che può capitare quando giriamo a caso in territori che non conosciamo o riconosciamo) ho già scritto.

Che però essere costantemente tracciato con un punto colorato sopra una carta geografica rischiasse di compromettere anche la capacità di costruire mappe mentali—e tutto ciò che questo comporta nell’organizzazione del pensiero, non soltanto capire se devi girare a destra o a sinistra per andare a comprare le sigarette—non lo sapevo. Però è un terreno di ricerca, questo, sul quale stanno convergendo diversi studi, ed è proprio a partire da quelli che un giovane designer di Portland dal nome buffo—Archie Archambault—ha cominciato a concepire le sue stravaganti mappe di città e quartieri.

map_brooklyn_black

In realtà sono diversi anni che Archie disegna carte e piantine «perché nessun altro», racconta lui, «mi stava spiegando le città semplicemente e con chiarezza».
Da qui la scelta di riorganizzare le informazioni, utilizzando quella che è la forma geometrica perfetta, il cerchio, per poi andare a visitare un luogo, viverlo “da indigeno” (se ti stai chiedendo se ha visitato pure tutto il sistema solare, visto che c’è anche quello, tra le sue creazioni, la risposta è ovviamente no) e infine ricostruirne la geografia a mente, utilizzando appunto i cerchi.

Il risultato è sicuramente originale. Che poi sia davvero più comodo utilizzarle nella vita reale è un altro paio di maniche. Poco importa, però, visto che quelle prodotte artigianalmente da Archie, utilizzando tra l’altro una vecchia macchina letterpress dell’800, sono stampe che vanno esposte, più che portate appresso. Tanto poi per perdersi o ritrovarsi basta decidere di spegnere o riaccendere il telefono.

map_brooklyn

map_berlin

map_amsterdam_black

map_paris

map_solar_black

map_solar_close

Altre storie
muir way alpi occidentali 2
Le mappe vintage in rilievo di Muir Way