Save the date | Affiche: Jean Jullien

Jean Jullien, “Selfie”
Jean Jullien, “Selfie”

A Cremona le illustrazioni dell’artista francese esposte negli spazi di affissione pubblica

Hai presente quando dicono che il contenitore influisce sul contenuto? Come quando versi del buon vino in un bicchierone pensato per l’acqua e al primo sorso quello stesso vino, che nel bicchiere giusto diventerebbe un’esperienza sensoriale straordinaria, gustato nella “tanica” ti fa un po’ impressione, per non dire schifo.
O come quando provi a bere una birra con la cannuccia, oppure a leggere un libro su un lettore per ebook (lo faccio regolarmente ma giusto ieri ho letto di uno studio condotto dall’Università di Stavanger, in Norvegia, in cui hanno fatto leggere a 50 studenti la stessa storia, alcuni su un Kindle e altri sul libro tradizionale, coi primi che facevano molta più fatica dei secondi a ricostruire la trama, provando che il senso del tatto è pressoché indispensabile per creare una mappa mentale del testo).

Nel caso di Affiche, progetto lanciato dall’associazione Tapirulan (la stessa che sta organizzando questo bel concorso di illustrazione) quattro anni fa, il cambio di contenitore consiste nel portare illustrazioni solitamente pensate per la carta o per lo schermo negli spazi dove di solito vengono attaccati i manifesti delle pubblicità o i patetici tentativi dei politici di acchiappare elettori.

E vederla su carta, o su un sito web, un’opera, è del tutto diverso che passarci davanti mentre vai al lavoro, o trovartela accanto quando aspetti il bus.
Soprattutto se le opere sono quelle di Jean Jullien, celebre graphic designer e illustratore francese conosciuto a livello internazionale, che in occasione di Affiche, da oggi e fino al 18 luglio prossimo, riempirà Cremona di lavori capaci non solo di strapparti un sorriso ma anche di farti fermare a pensare, tra selfie, dinamiche di coppia, percezione del tempo, feticismi tecnologici e piccole violenze quotidiane.

Jullien è il quarto artista protagonista di Affiche, dopo Shout (nel 2012), Olimpia Zagnoli (2013) e Riccardo Guasco (2014).
Al termine dell’esposizione pubblica, negli spazi di affissione, i manifesti saranno in mostra fino al 27 settembre presso la sede di Tapirulan, in corso XX Settembre 22 a Cremona.

QUANDO: 9 — 19 luglio 2015
DOVE: Cremona | spazi affissioni

Jean Jullien @ Affiche 2015, Cremona
Jean Jullien @ Affiche 2015, Cremona
Jean Jullien, “Bathroom”
Jean Jullien, “Bathroom”
Jean Jullien, “Bike”
Jean Jullien, “Bike”
Jean Jullien, “Couple”
Jean Jullien, “Couple”
Jean Jullien @ Affiche 2015, Cremona
Jean Jullien @ Affiche 2015, Cremona
Jean Jullien, “Allo”
Jean Jullien, “Allo”
Jean Jullien, “Soldiers”
Jean Jullien, “Soldiers”
Jean Jullien, “Cat”
Jean Jullien, “Cat”
Jean Jullien @ Affiche 2015, Cremona
Jean Jullien @ Affiche 2015, Cremona
Jean Jullien, “Bus”
Jean Jullien, “Bus”
Jean Jullien, “Print”
Jean Jullien, “Print”
Jean Jullien, “Bouee”
Jean Jullien, “Bouee”
Jean Jullien, “Time”
Jean Jullien, “Time”
Jean Jullien @ Affiche 2015, Cremona
Jean Jullien @ Affiche 2015, Cremona
Jean Jullien, “Tube”
Jean Jullien, “Tube”
Jean Jullien, “Dog”
Jean Jullien, “Dog”
Jean Jullien, “Splat”
Jean Jullien, “Splat”
Altre storie
Paper Work: dallo studio spagnolo Velkro un alfabeto sperimentale fatto di carta