Save the date | L’eleganza del cibo – tales about food and fashion

l'illustrazione è opera di Gianluca Folì
l’illustrazione è opera di Gianluca Folì

«Mi sono interrogato spesso in questi ultimi anni circa il parossismo che sta focalizzando la nostra attenzione, da una parte l’edonismo, la cura del corpo, l’essere magri ed in forma ad ogni costo, dall’altra il “tam tam” mediatico e pubblicitario sul cibo, sul gusto e sulla golosità in genere che scaturisce un’ansia alimentare. E la moda? Raccoglie e assorbe tutte queste sollecitazioni e le interpreta con ironica creatività. Da sempre. È in questo clima da Dolce Vita dell’alimentazione che ho maturato l’idea di una mostra che coniugasse moda e cibo. Per sorridere di questa “Strana coppia”, ma anche per approfondire e sensibilizzare le mille sfumature legate ad essa, non per ultimo il rispetto per la natura e per l’ambiente».

Lo dichiara Stefano Dominella che insieme a Bonizza Giordani Aragno è il curatore della mostra “L’eleganza del cibo. Tales about food and fashion”, organizzata da Zètema Progetto Cultura, che sarà ospitata da martedì 19 Maggio a domenica 1 Novembre presso i Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali.

Patrizia Fabri per Antica Manifattura Cappelli Collection Mediterraneo 2015  Cappello realizzato in paglia con decorazione in Parasisol e resina. Courtesy Patrizia Fabri
Patrizia Fabri per Antica Manifattura Cappelli
Collection Mediterraneo 2015
Cappello realizzato in paglia con decorazione in Parasisol e resina.
Courtesy Patrizia Fabri

La “strana coppia” celebrata a ben pensarci poi tanto strana non è! Le contaminazioni sono tantissime e anche risalenti a tempi non sospetti.
Ancora prima di un cuoco su ogni canale tv ad ogni ora del giorno e della notte, prima dei più o meno riusciti talent a tema, prima del #foodporn su Instagram, prima di ricette a pioggia, prima di tutta questa bulimia logorroica, insomma prima di tutto questo la moda italiana si era già occupata di cibo ed incrociata con il cibo.

Questa mostra documenta il passato di questo rapporto di contaminazione, ma anche il presente ed il futuro, perché in fondo le due voci per cui siamo conosciuti in tutto il mondo non possono che camminare in parallelo.

“L’eleganza del cibo” racconta questo rapporto attraverso i 4 elementi naturali Acqua, Aria, Terra, Fuoco.
Dal tessuto, al ricamo, dall’abito, all’accessorio il filo conduttore sarà il “richiamo alla natura” perché “la moda veste il corpo, lo abbellisce, lo esalta e lo protegge. Il cibo lo attraversa, lo nutre e lo penetra. La moda ciba la mente, il cibo nutre il corpo”.

Krizia Collezione 1970 Abito lungo in gazar di tripla marrone con stampa Collezione privata Giuseppina Angotzi
Krizia
Collezione 1970
Abito lungo in gazar di tripla marrone con stampa
Collezione privata Giuseppina Angotzi

160 creazioni, tra accessori e abiti (alcuni dei quali mai presentati prima d’ora) dal 1950 ad oggi e poi video, visual-art e le fotografie dell’artista coreana Yeonju Sung: 8 immagini che raccontano attraverso un viaggio onirico “come il cibo possa dialogare con l’abito e assumerne le forme”.

Opere di designer esordienti ma anche Giorgio Armani e la sua collezione ispirata al bambù; Etro che fa suo lo slogan “We are what we eat” e porta in mostra le stampe con il caleidoscopico tripudio di pasta e crostacei; Agatha Ruiz de la Prada con le sue ironiche decorazioni che richiamano il cibo; Gattinoni con la collezione di alta moda “bread dress” con bustier scolpito con vere spighe di grano e pantaloni in juta ricamati con biscotti e salatini glassati e cristallizzati; Tiziano Guardini e le radici di liquirizia; Salvatore Ferragamo con alcune delle sue calzature più famose in sughero, rafia e canapa; Antonio Marras e gli abiti con ricami ispirati alla natura della sua Sardegna; Moschino brand per cui il cibo è stato sempre fonte di ironica ispirazione; Ken Scott e il suo “meraviglioso orto” di asparagi, piselli, carciofi, mele, da indossare.

QUANDO: 19 maggio — 1 novembre 2015
ORARI: 9,30 — 19,30 (la biglietteria chiude un’ora prima)
DOVE: Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali | via IV Novembre 94, Roma | mappa | facebook

Alberta Ferretti Collezione Primavera/Estate 2015 Abito in pizzo macramè con applicazioni tridimensionali di fiori e frutta Courtesy Alberta Ferretti
Alberta Ferretti
Collezione Primavera/Estate 2015
Abito in pizzo macramè con applicazioni tridimensionali di fiori e frutta
Courtesy Alberta Ferretti
Etro Collezione “We are what we eat” Primavera/Estate 2015 Trench, camicia, pantalone in felpa e sneakers con stampa "food" Courtesy Etro
Etro
Collezione “We are what we eat” Primavera/Estate 2015
Trench, camicia, pantalone in felpa e sneakers con stampa “food”
Courtesy Etro
Enrico Coveri Collezione Primavera/Estate 2013 Abito in filo di seta tricot con paillettes. Courtesy Enrico Coveri
Enrico Coveri
Collezione Primavera/Estate 2013
Abito in filo di seta tricot con paillettes.
Courtesy Enrico Coveri
Chez Dèdè Collezione 2015 Le petite déjeuner sur l’herbe Grand sac dipinto a mano direttamente su tela, utilizzando colori ottenuti da vari alimenti. Courtesy Chez Dède
Chez Dèdè
Collezione 2015
Le petite déjeuner sur l’herbe
Grand sac dipinto a mano direttamente su tela, utilizzando colori ottenuti da vari alimenti.
Courtesy Chez Dède
Vivetta Collezione Pret à porter Primavera/Estate 2015  Cardigan e Maxi pull con ricamo “uovo” Courtesy Vivetta
Vivetta
Collezione Pret à porter Primavera/Estate 2015
Cardigan e Maxi pull con ricamo “uovo”
Courtesy Vivetta
Salvatore Ferragamo Dentice Turchese 1930-1935 Scarpa in pelle di dentice turchese Fondazione Salvatore Ferragamo Dentice Beige 1930 Scarpa allacciata in pelle di dentice beige Fondazione Salvatore Ferragamo
Salvatore Ferragamo
Dentice Turchese 1930-1935
Scarpa in pelle di dentice turchese
Fondazione Salvatore Ferragamo
Dentice Beige 1930
Scarpa allacciata in pelle di dentice beige
Fondazione Salvatore Ferragamo
Guillermo Mariotto per Gattinoni Collezione Couture Primavera/Estate 2015 Abito del Pane Bustier realizzato con vere spighe di grano e pantalone in juta con salatini e biscotti cristalizzati. Courtesy Gattinoni Couture
Guillermo Mariotto per Gattinoni
Collezione Couture Primavera/Estate 2015
Abito del Pane
Bustier realizzato con vere spighe di grano e pantalone in juta con salatini e biscotti cristalizzati.
Courtesy Gattinoni Couture
Laura Biagiotti Collezione Primavera/Estate 2014 Tailleur in satin di seta Courtesy Laura Biagiotti
Laura Biagiotti
Collezione Primavera/Estate 2014
Tailleur in satin di seta
Courtesy Laura Biagiotti
Salvatore Ferragamo Erba delle Filippine 1936-1938 Sandalo con tomaia in erba delle Filippine, multicolore, lavorata a stuoia Fondazione Salvatore Ferragamo Rafia multicolore 1942-1944 Sandalo in rafia multicolore lavorato all’uncinetto Fondazione Salvatore Ferragamo
Salvatore Ferragamo
Erba delle Filippine 1936-1938
Sandalo con tomaia in erba delle Filippine, multicolore, lavorata a stuoia
Fondazione Salvatore Ferragamo
Rafia multicolore 1942-1944
Sandalo in rafia multicolore lavorato all’uncinetto
Fondazione Salvatore Ferragamo
Italo Marseglia Collezione 2015 10 abiti “Nuvola” realizzati con 500 metri di tulle. Courtesy Italo Marseglia
Italo Marseglia
Collezione 2015
10 abiti “Nuvola” realizzati con 500 metri di tulle.
Courtesy Italo Marseglia
Christian Dior by Irene Galitzine Collezione Primavera/Estate 1953 Abito in organza di seta avorio con ampia gonna sorretta da una crinolina in tulle a più strati, interamente ricamato a mano con piccoli fiori e frutti Archivio Farani Sartoria Teatrale
Christian Dior by Irene Galitzine
Collezione Primavera/Estate 1953
Abito in organza di seta avorio con ampia gonna sorretta da una crinolina in tulle a più strati, interamente ricamato a mano con piccoli fiori e frutti
Archivio Farani Sartoria Teatrale
Emilio Pucci Collezione Spring/Summer 2015 Abito lungo in seta stampato Archivio Emilio Pucci
Emilio Pucci
Collezione Spring/Summer 2015
Abito lungo in seta stampato
Archivio Emilio Pucci
Tiziano Guardini Collezione Natural Couture 2013 Abito scultura realizzato ricamato con radici di liquirizia della ditta Amarelli.  Fa parte della personale Natural Haute Couture Courtesy Tiziano Guardini
Tiziano Guardini
Collezione Natural Couture 2013
Abito scultura realizzato ricamato con radici di liquirizia della ditta Amarelli.
Fa parte della personale Natural Haute Couture
Courtesy Tiziano Guardini
Ken Scott Collezione gastronomica Primavera/Estate 1970  “Ken Scott cooks something new...” Mini dress Ken Scott  Courtesy Fondazione Ken Scott
Ken Scott
Collezione gastronomica Primavera/Estate 1970
“Ken Scott cooks something new…” Mini dress Ken Scott
Courtesy Fondazione Ken Scott
Antonio Marras Collezione Primavera/Estate 2014 Caftano in lino, seta jacquard con applicazioni a mano a motivi floreali  Archivio Antonio Marras
Antonio Marras
Collezione Primavera/Estate 2014
Caftano in lino, seta jacquard con applicazioni a mano a motivi floreali
Archivio Antonio Marras
Alessandro Consiglio Collezione Food Fashion, Luglio 2002 Abito da Cocktail, Mele e Ciliegine, lavorato con la tecnica del sottovuoto. Archivio Consiglio Couture
Alessandro Consiglio
Collezione Food Fashion, Luglio 2002
Abito da Cocktail, Mele e Ciliegine, lavorato con la tecnica del sottovuoto.
Archivio Consiglio Couture
Gianni De Benedittis per futuroRemoto Collezione 2015  “Forchetta/Fork earrings” orecchini in argento
Gianni De Benedittis per futuroRemoto
Collezione 2015
“Forchetta/Fork earrings” orecchini in argento
Altre storie
La Divina Commedia di Marco Somà in mostra