Save the date | MICROpiù Olimpiadi

micropiùolimpiadi_1

Negli ultimi due o tre anni, sull’onda della rinascita (a livello internazione) delle pubblicazioni indipendenti e del fenomeno-fanzine, anche gli eventi dedicati alla promozione e all’approfondimento di queste realtà si sono moltiplicati, fortunatamente anche in Italia. Accanto a manifestazioni ormai storiche (vedi il Crack di Roma) hanno iniziato a “diffondere il verbo” anche altri festival: da Fahrenheit 39, a Ravenna (tra un paio di mesi partirà la quarta edizione) al Fruit di Bologna, fino agli ultimi nati (Mag Is In a Torino, Gelati a Genova e Scanner di nuovo a Roma).

Ma tra i più attivi e agguerriti “ministri” del culto delle fanzine e delle autoproduzioni editoriali ci sono Giuliana Tammaro e Marco Nicotra, che attraverso la loro associazione copy/copy organizzano Micro, una sorta di festival “diffuso” che si sviluppa in una serie di appuntamenti durante l’anno, sia all’interno di altri festival (vedi il Fuorisalone o Operae, evento torinese dedicato al design indipendente), sia nella programmazione culturale di una realtà come Cascina Cuccagna, a Milano (con una serie di workshop che andranno avanti fino a fine gennaio), sia in proprio, magari in collaborazione con negozi o locali, com’è il caso di MICROpiù Olimpiadi.

In attesa dell’inizio delle ormai famigerate Olimpiadi invernali di Sochi, in Russia, Micro trova spazio nel temporary store del marchio italiano Chantillo, in via Vigevano 13 a Milano, per una due-giorni a base di autoproduzioni, musica e workshop a cura di Filigrane, Libri Finti Clandestini, Twentytrees, Studio Fludd e CORPOC.

QUANDO: 18 – 19 gennaio 2013
DOVE: Chantillo temporary store | via Vigevano 13, Milano | mappa | facebook

micropiùolimpiadi_2

Altre storie
Tattoo: la storia di quasi tre secoli di tatuaggi raccontata dalla collezione di Henk Schiffmacher