Tested | Valentina Assoluto

Per conoscere Valentina l’anno scorso, proprio in questo periodo, ero andata a Roma, città in cui Valentina è nata e vive (qui i post). Avevo percorso le vie ciottolate che Valentina calpesta con il suo passo leggero, visitato i palazzi in cui si aggira elegante ed infine l’avevo incontrata ed ammirata nella Nijinsky Suite dell’Hotel de Russie.
Valentina è una giovane donna intrigante, magnetica, imprevedibile, sorprende e spiazza con quella sua eleganza che può farsi a tratti romantica a tratti rock.

Quest’anno è lei che viene a trovarmi e con l’eleganza che la contraddistingue si annuncia, facendosi precedere da un enorme mazzo di fiori bianchi (come scopro in seguito, molti compongono il bouquet della nuova fragranza) ed un biglietto da visita. Lei arriverà il giorno successivo e le confidenze quest’anno si fanno più intime, Valentina parla del suo privato. Racconta dei sontuosi palazzi della Roma aristocratica in cui vive, delle sue fughe notturne per viuzze nascoste ma piene di vita, del rito forse un po’ desueto della vestizione quando l’aiutano a togliere il giubbotto di pelle ed ad indossare preziosi pizzi Haute Couture per il Gran Ballo. Racconta sensuali frammenti di epidermide e pizzo, corpo e couture. Poi riparte lasciandomi come ricordo la nuova fragranza…

Il compito di creare un profumo che abbia un’inconfondibile e irrinunciabile tocco finale, una griffe sensoriale, viene affidato ancora una volta al naso Olivier Cresp.
La fragranza arricchita da un sillage chypre si fa più intensa. La freschezza del bergamotto e l’esuberanza del tartufo bianco d’Alba si traducono in una morbida carezza grazie all’aggiunta di note di pesca Smeggia. Sboccia un bouquet di gelsomino e tuberosa, accompagnato da un tocco delicato di vaniglia. A chiusura della costruzione olfattiva, cedro, muschio di quercia e patchouli fanno emergere il sentore più chypre, tocco vibrante di questa nuova fragranza.

Il un nuovo flacone essenziale e prezioso, ha una forma lineare nel disegno ed è realizzato in vetro opalino marrone e illuminato da riflessi ambrati. Decorato da un unico grande fiore applicato, emblema di Valentino Couture. Il flacone ha un tappo gioiello, realizzato in rame e sormontato da una perla nera.

co-fondatrice e caporedattrice
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.