Hotel Palazzo Caracciolo Napoli #2

Nel cuore di Napoli, Palazzo Caracciolo è stato per secoli dimora dell’omonima famiglia: apparteneva al ramo di Santobuono. I Caracciolo sono stati coprotagonisti della storia di gran parte del centro sud per molti secoli e possono essere definiti una delle più importanti famiglie nobiliari della storia d’Italia.
Il Palazzo fu costruito nel XIII secolo per volere di Carlo I d’Angiò, in un luogo dove si disputavano giostre e tornei ed anche veri e propri duelli all’ultimo sangue. Successivamente, il nipote Roberto, lo donò a Landolfo Caracciolo per i servigi prestati alla corona.. Molti gli ospiti illustri che vi hanno soggiornato fra cui si ricorda Gioacchino Murat, generale francese, re di Napoli e maresciallo dell’Impero di Napoleone Bonaparte.
Dopo molte vicissitudini che lo avevano un po’ provato, il palazzo è stato oggetto di un lungo e attento restauro a cura di un gruppo di imprenditori napoletani, che lo ha riportato al suo antico splendore. Da imponente fortezza simbolo di potere e nobiltà si è trasformato in elegante, confortevole e raffinata struttura della collezione MGallery Memorables del Gruppo Accor in Italia.

Situato nel quartiere storico Pendino, cuore pulsante di Napoli, risalente al XIII secolo, accoglie i suoi ospiti consentendo loro di effettuare un affascinante “viaggio nel tempo”, un autentico cammino attraverso 800 anni di storia. A pochi passi dal Duomo di San Gennaro e dalle vie dello shopping. Nei dintorni il Museo Madre, il Museo Diocesano, la Chiesa di San Giovanni a Carbonara, definita anche la chiesa del Trecento più bella di Napoli.

Le camere, circa 143, sono spaziose e piene di luce grazie ai soffitti altissimi e dotate di ogni confort, con un ottimo livello di qualità/ prezzo. Le suite dagli alti soffitti a cassettoni, sono arredate in toni chiari e linee essenziali, con piccoli accenni di Rococò napoletano.

Il ristorante La cucina (aperto anche agli ospiti esterni all’Hotel) è arredato come una cucina privata: dai pensili che custodiscono il vasellame, ai piani d’appoggio per le vivande, dai taglieri per i formaggi e i salumi tipici della zona, al frigorifero a disposizione degli ospiti, pieno di succhi di frutta e altre bevande, tutto evoca la cucina di casa. Un piccolo orto con erbe aromatiche regala profumi e sapori naturali al menu, mentre una ricca selezione di vini propone le migliori etichette regionali e nazionali.

La Cucina è un luogo intimo, in un ambiente contemporaneo, caldo e accogliente, dove gustare le specialità della tradizione mediterranea, di terra e di mare, rivisitate con creatività dallo Chef Aldo Lanotte. Aldo attinge ai ricordi della cucina familiare, rendendo perfettamente chiara la sintesi tra passato e presente, mantenendone il difficile equilibrio. Raccontando con ogni piatto una storia fatta di materie prime del territorio, di usanze, dominazioni e tradizioni.

Per i golosi e gli amanti dei vini, è “La Cantina” il luogo in cui concludere un percorso gustativo indimenticabile. Un ambiente raffinato e discreto, nella cui intimità potrete degustare vini pregiati e assaporare le dolcezze della pasticceria napoletana, accompagnati dall’aroma indimenticabile di un vero caffè napoletano.

co-fondatrice e caporedattrice
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.