I use, you use, they re-use: another way to use objects

Re-used

In tempi non sospetti – cioè con l’avvento della passione per l’ecologia – sarebbe forse passato inosservato; ma con l’avvento della “crisi” ci si ingegna in ogni modo per dissipare il meno possibile. E a volte ci si riesce anche bene, grazie ad una vera e propria arte del ri-uso.

Un pò quello che hanno pensato Elisa e Luca con Re-used, realizzando accessori come anelli, orecchini e collane con bottoni, lana, nastri e merletti.
Se volete vedere cosa hanno creato andate direttamente al loro blog da qui.

contributor
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.