Di dinosauri solitari: Dan McCarthy

Dan McCarthy

Tutti i maschietti prima o poi, durante l’infanzia o la pre-adolescenza, sono rimasti affascinati dai dinosauri. In forma di modellino o di semplice, abbozzato disegno su un foglio bianco, li facevamo girare per la casa, ruggire sul tavolo della cucina, arrampicarsi su poltrone e divani e volare sopra le teste dei genitori che guardavano la tv (da piccoli, fateci caso, ogni cosa vola: non c’è bisogno di ali vere).

L’artista americano Dan McCarthy sembra aprire un porta verso il passato. Quando eravamo tutti piccoli eroi e di notte gli enormi rettili vivevano la loro vita immaginaria sotto cieli stellati.

Dan McCarthy

Dan McCarthy

Dan McCarthy

Altre storie
Una volta c’era: com’è nata la campagna di Emilia Romagna Teatro realizzata da Silvia Castagnoli