Il mio amico Marco e i giovani calciatori

A.S. Barona - Vice Magazine

Fino alle medie Marco è stato il mio migliore amico. Era più forte di me, era abbronzato e piaceva a tutte le ragazze. E’ stato il primo ad avere i baffetti ed era il più bravo del paese a giocare a calcio (se io provavo a calciare un pallone finiva sempre dalla parte opposta in cui volevo tirare; solo recentemente, grazie al mio gatto al quale lancio in continuazione pezzetti di carta stagnola strappati dai pacchetti delle sigarette, ho scoperto che probabilmente, di piede, sono sinistro). Per una settimana andò anche a Milano a tirare qualche calcio con le giovanili del Milan.

Ora Marco fa il geometra (o l’ingegnere, non saprei). Si è sposato, sta perdendo i capelli, e non ha mai realizzato il suo sogno di calciatore, nonostante tutta la sua famiglia fosse convinta che potesse farcela. Adesso Marco è uno come tutti gli altri.

Tutto questo per segnalarvi che su Vice Magazine trovate un articolo dove alcuni giovani calciatori (dell’ A.S. Barona, periferia di Milano) parlano di come si vedono nel mondo del calcio, mentre posano per la rivista, modelli per un giorno.

co-fondatore e direttore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Il nuovo annuario del Type Directors Club (il primo dopo le accuse di razzismo)