The Little Poet: un corto d’animazione su una piccola creatura che sogna di entrare nei quadri famosi

Siamo in un museo, dove una piccola e bizzarra creatura dalla voce di bambino e la forma di uovo vede il ritratto di una bambina e si innamora di lei. «Vorrei vivere in un dipinto» dice a quel punto la creatura, e inizia così a immaginare di entrare in alcuni celebri quadri e di corteggiarla dentro a quei capolavori dell’arte: l’incontro dentro a un giardino di Monet, un picnic in mezzo a Una domenica pomeriggio sull’isola della Grande-Jatte di Seurat, un salto nella Terrazza del caffè la sera, Place du Forum, Arles di Van Gogh, e poi una passeggiata in un’atmosfera à la Miró, o lo stare insieme nell’essenzialità geometrica di un Mondrian, per finire con una gita in barca in una stampa giapponese, dove un pesce gatto, con una domanda a bruciapelo, fa tornare bruscamente alla “realtà” (volutamente tra virgolette) il rotondo protagonista: «e se lei dicesse di no?».

The Little Poet 🖼️ (CalArts Film 2023)

Sognante e fanciullescamente romantico, The Little Poet è un corto d’animazione da gustare a occhi sgranati, lasciandosi trasportare dalle immagini e dalla narrazione fino alla sorpresa finale.
Vincitore del Walter and Gracie Lantz Animation Prize — premio (dedicato al creatore di Woody Woodpecker e a sua moglie, che prestò la voce al celebre picchio dei cartoni animati) che il California Institute of the Arts riserva ai lavori d’animazione più meritevoli delle sue studentesse e dei suoi studenti —, il filmato è opera della giovane animatrice e character designer sino-australiana Justine King, che l’ha realizzato durante il suo terzo anno alla CalArts.

Come racconta nel video del “making of”, dove mostra gran parte del lunghissimo processo creativo che c’è dietro a The Little Poet, King ha iniziato a immaginare il corto durante l’estate, quando appuntò sul suo blocco note l’idea di dormire in un museo. Dopo aver buttato giù in appena un’ora la prima bozza di sceneggiatura, al suo ritorno a scuola cominciò a far ricerca sulle opere d’arte, puntando innanzitutto su alcuni tra i suoi artisti preferiti, a cominciare da Mirò, Monet e Van Gogh, per poi chiedere, all’interno del suo giro di conoscenze, quali quadri potessero essere dei “buoni posti per un primo appuntamento”.
Il resto non lo rivelo e, per evitare spoiler, consiglio di guardare prima il corto.

Fotogramma tratto da “The Little Poet”, di Justine King, 2023
Fotogramma tratto da “The Little Poet”, di Justine King, 2023
Fotogramma tratto da “The Little Poet”, di Justine King, 2023
Fotogramma tratto da “The Little Poet”, di Justine King, 2023
Fotogramma tratto da “The Little Poet”, di Justine King, 2023
Fotogramma tratto da “The Little Poet”, di Justine King, 2023
Fotogramma tratto da “The Little Poet”, di Justine King, 2023
Un messaggio
Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.
Grazie di cuore.