Partecipa al Booktober. Dal 1º al 31 ottobre.

Le tavole di fine ‘800 della “Fruit grower’s guide”

«Da tempo immemorabile la frutticoltura è stata una delle attività più piacevoli legate alla coltivazione della terra, praticata da filosofi, ecclesiastici e uomini di stato per molti secoli, così come dagli uomini il cui sostentamento dipendeva dal lavoro nello sviluppo delle risorse della terra e nella produzione di cibo per i suoi abitanti. Ma il costante progresso di questa antica arte ha incontrato ostacoli dall’antichità fino ai giorni nostri. Guerre, con cambiamenti dinastici; follie umane di carattere diffuso: paure e fragilità umane, mode e fantasie, hanno periodicamente governato le azioni degli uomini, e cospirato per arrestare quei lavori che avrebbero largamente contribuito alla salute e alla ricchezza della nazione».
Così esordiva, nell’introduzione del primo dei sei volumi della sua opera The fruit grower’s guide, il britannico John Wright.
Classe 1836, Wright era una grande esperto di orticoltura. Direttore di due riviste — il Journal of Horticulture e Garden Work — faceva anche parte della prestigiosa Royal Horticultural Society (che esiste ancora oggi), oltre a tenere lezioni, vincere premi e scrivere libri.

The fruit grower’s guide, che uscì tra il 1891 e il 1894 per la casa editrice londinese Virtue and Co., fu tra le sue opere più ambiziose: una guida completa, sia pratica che teorica, a tutti i segreti della frutticoltura.
Si tratta di preziosi volumi — sin dalle copertine — arricchiti da illustrazioni in bianco e nero dell’artista e micologo Worthington George Smith e di George Shayler (del quale però non ho trovato informazioni). Ma il vero “tesoro” dell’intera collezione di tomi è rappresentato dalle meravigliose tavole a colori di Miss May Rivers.

Miss May Rivers, tavola tratta da “The fruit grower’s guide”, di John Wright, Londra, 1891-1894
(fonte: rawpixel.com)
Miss May Rivers, tavola tratta da “The fruit grower’s guide”, di John Wright, Londra, 1891-1894
(fonte: rawpixel.com)

Proveniente da una famiglia di vivaisti — il nonno, Thomas Rivers, scriveva libri e articoli e sviluppò nuove varietà di frutti e di rose, mentre il padre, Thomas Francis Rivers, continuò l’opera del genitore e creò la varietà di pera Conference — May Rivers fu una grande illustratrice botanica.
Il suo talento è evidente: i frutti lucidi e carnosi sono quasi lascivi (ricordiamoci che siamo nell’epoca vittoriana) e sembra di poterli prendere dalla pagina per addentarli; le screziature sulle bucce delle pesche e delle prugne sono vere opere d’arte, così come le trasparenze dell’uva spina, che ne suggeriscono l’esplosione di sapore del succo nella bocca di chi riuscisse a staccarne dal foglio anche un solo acino.

Tutti e sei i libri della Fruit grower’s guide si possono sfogliare e scaricare gratuitamente sul sito della Biodiversity Heritage Library (si accede ai volumi dalla colonna destra) mentre molte delle tavole di May Rivers sono state restaurate in digitale da Rawpixel, che la ha caricate sul suo sito, dove si possono prendere e usare liberamente, anche in alta risoluzione.

Miss May Rivers, tavola tratta da “The fruit grower’s guide”, di John Wright, Londra, 1891-1894
(fonte: rawpixel.com)
Miss May Rivers, tavola tratta da “The fruit grower’s guide”, di John Wright, Londra, 1891-1894
(fonte: rawpixel.com)
Miss May Rivers, tavola tratta da “The fruit grower’s guide”, di John Wright, Londra, 1891-1894
(fonte: rawpixel.com)
Miss May Rivers, tavola tratta da “The fruit grower’s guide”, di John Wright, Londra, 1891-1894
(fonte: rawpixel.com)
Miss May Rivers, tavola tratta da “The fruit grower’s guide”, di John Wright, Londra, 1891-1894
(fonte: rawpixel.com)
Miss May Rivers, tavola tratta da “The fruit grower’s guide”, di John Wright, Londra, 1891-1894
(fonte: rawpixel.com)
Miss May Rivers, tavola tratta da “The fruit grower’s guide”, di John Wright, Londra, 1891-1894
(fonte: rawpixel.com)
Miss May Rivers, tavola tratta da “The fruit grower’s guide”, di John Wright, Londra, 1891-1894
(fonte: rawpixel.com)
Miss May Rivers, tavola tratta da “The fruit grower’s guide”, di John Wright, Londra, 1891-1894
(fonte: rawpixel.com)
Miss May Rivers, tavola tratta da “The fruit grower’s guide”, di John Wright, Londra, 1891-1894
(fonte: rawpixel.com)
Miss May Rivers, tavola tratta da “The fruit grower’s guide”, di John Wright, Londra, 1891-1894
(fonte: rawpixel.com)
Miss May Rivers, tavola tratta da “The fruit grower’s guide”, di John Wright, Londra, 1891-1894
(fonte: rawpixel.com)
Miss May Rivers, tavola tratta da “The fruit grower’s guide”, di John Wright, Londra, 1891-1894
(fonte: rawpixel.com)
Miss May Rivers, tavola tratta da “The fruit grower’s guide”, di John Wright, Londra, 1891-1894
(fonte: rawpixel.com)
Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.