More Than Monday: gli incontri (online) del lunedì dello IED

Con le difficoltà e i limiti che tutti conosciamo, in questi mesi le scuole si sono ingegnate per portare a studentesse e studenti quanto di meglio si riesca a offrire “a distanza”. Questo vale per le lezioni ma anche per tutto il contorno di conferenze e dibattiti che solitamente animano la vita di accademie e istituti di formazione. Online — pure questo sappiamo tutti — l’esperienza non si avvicina minimamente a quella in presenza, tuttavia, per quanto concerne, appunto, questi appuntamenti “extra”, il rovescio positivo della medaglia è che c’è la possibilità di avere ospiti altrimenti difficili da raggiungere per questioni logistiche, e senza il limite fisico delle aule e dei necessari spostamenti per raggiungerle, è anche più semplice allargare la partecipazione a chiunque abbia voglia di assistere, comodamente da casa.

Questo è esattamente lo spirito degli incontri organizzati da IED nell’ambito del nuovo progetto More Than Monday. Si tratta di un programma di incontri organizzati — come suggerisce il titolo — di lunedì e pensati come momenti dedicati alla pura e semplice ispirazione.
Il primo ospite, oggi stesso alle 18,30, sarà il designer austriaco Stefan Sagmeister, forse il personaggio che più si avvicina all’idea di “rockstar” nell’ambito della grafica contemporanea. Già fondatore dell’agenzia Sagmeister & Walsh (dalla quale si è ritirato, lasciando la sua ex-socia e sodale come & Walsh), da qualche anno il designer dà molto spazio ai giovani talenti, offrendo il suo seguitissimo account Instagram come vetrina e occasione di revisione di progetti.

Due anni fa, Sagmeister ha curato insieme alla succitata Jessica Walsh un bel libro sulla bellezza, ed è proprio questo il tema che affronterà durante la conferenza (ma Fabrizia Capriati, responsabile comunicazione di IED, preferisce non chiamarla così: «Non è una conferenza tematica o una lezione, è un giorno per trovare ispirazione, un pomeriggio tardi di lunedì, che ci piacerebbe diventasse un luogo virtuale nel quale far circolare riflessioni, visioni, interpretazioni del mondo del progetto e dell’innovazione per i nostri studenti, ma anche per tutta la community globale dell’Istituto», dice).

L’appuntamento, come già accennato, è stasera alle 18,30. Lo streaming si potrà vedere su morethanmonday.ied.it e sarà aperto a tutti, previa registrazione (gratuita). Oltre a vedere ed ascoltare, si potrà anche fare domande.

I prossimi appuntamenti vedranno protagonisti altri grandi nomi del design, dell’arte e dell’industria creativa: la documentarista e regista Francesca Molteni (12 aprile); il presidente e fondatore della pluripremiata agenzia Herezie Group Andrea Stillacci (10 maggio); la vice presidentessa del marketing strategico del Gruppo Intercos Anna Dato (17 maggio); l’architetto, designer e artista Ugo La Pietra (7 giugno); e infine Thomas Girst, manager culturale di BMW oltre che scrittore, curatore e docente (28 giugno).

Altre storie
I logo delle automobili, da “cuccioli”