Partecipa al Booktober. Dal 1º al 31 ottobre.

Meravigliose: una celebrazione della “molteplicità” femminile, illustrata da Elisa Seitzinger

Com’è noto, il grande poeta portoghese Fernando Pessoa, creò, nel corso della propria vita, un gran numero di versioni fittizie di se stesso, oltre un centinaio, ciascuna con un proprio nome e alcune molto complesse e dettagliate.
Nella sua raccolta di poesie intitolata Messaggio, e firmata dal Pessoa-Pessoa, egli scrive:

Mi sento multiplo.
Sono come una stanza dagli
innumerevoli specchi fantastici
che distorcono in riflessi falsi
un’unica anteriore realtà
che non è in nessuno
ed è in tutti.

Musa
(copyright e courtesy: Elisa Seitzinger)
Franziska
(copyright e courtesy: Elisa Seitzinger)
Libera
(copyright e courtesy: Elisa Seitzinger)

Quello dell’io multiplo è un concetto che risale alla notte dei tempi e si trova praticamente in tutte le religioni e le filosofie, orientali e occidentali: la molteplicità come manifestazione e come ingannevole illusione, e l’Uno come principio assoluto al quale occorre tendere per trovare la salvezza, la verità, il nirvana, l’immortalità, ecc.
«Io sono vasto, contengo moltitudini», scriveva Whitman in uno dei più fortunati passaggi de Il canto di me stesso, che apre la celebre raccolta Foglie d’erba.

Tanto è ricco il pantheon di “dei e dee” delle religioni orientali, possibili manifestazioni dell’Uno (o Brahman, o Dio), quanto dentro di noi appaiono e scompaiono, prendono temporaneamente il potere, si alleano e lottano tra loro numerosi io.

Madre Coraggio
(copyright e courtesy: Elisa Seitzinger)
La Ragazza da favola
(copyright e courtesy: Elisa Seitzinger)
Spavalda
(copyright e courtesy: Elisa Seitzinger)

Lo spiega in maniera semplice e pratica il mistico armeno Georges Ivanovič Gurdjieff: «L’uomo non ha individualità. Non ha un grande Io unico. L’uomo è diviso in una moltitudine di piccoli io. Ed ogni piccolo io separato è capace di chiamare se stesso col nome della Totalità, di agire in nome della Totalità, di fare delle pro- messe, prendere delle decisioni, essere d’accordo o non essere d’accordo con quello che un altro io, o la Totalità dovrebbe fare. Questo spiega perché la gente prende così spesso delle decisioni e le mantiene così raramente. Un uomo decide di alzarsi presto, cominciando dall’indomani. Un io, o un gruppo di io, prende questa decisione. Ma l’alzarsi è una cosa che riguarda un altro io, che non è affatto d’accordo, e che può persino non essere stato messo al corrente della cosa. Naturalmente quest’uomo continuerà a dormire il mattino seguente e la sera deciderà di nuovo di alzarsi presto. In certi casi questo può comportare conseguenze molto spiacevoli. Un piccolo io accidentale può, a un certo momento, fare una promessa, non a se stesso, ma a qualcun altro, semplicemente per vanità o per divertimento. Poi scompare, ma l’uomo, ossia l’insieme degli altri io che sono assolutamente innocenti, dovrà forse pagare tutta la vita per questo scherzo. È la tragedia dell’essere umano, che qualunque piccolo io abbia così il potere di firmare assegni e cambiali e che sia in seguito l’uomo, ossia la totalità, che debba farvi fronte. Vite intere trascorrono così, per regolare dei debiti contratti da piccoli io accidentali».

Cassandra
(copyright e courtesy: Elisa Seitzinger)
Serena
(copyright e courtesy: Elisa Seitzinger)
Espansa
(copyright e courtesy: Elisa Seitzinger)
La Divina
(copyright e courtesy: Elisa Seitzinger)

Tale molteplicità, però, se si ribalta il punto di vista e la si accoglie come ricchezza, sicuramente non solleverà il velo di Maya ma potrebbe comunque portare a quella che, per i tempi in cui viviamo, è in ogni caso una grande conquista: l’accettazione di sé, con tutti i limiti, le debolezze e le tante contraddizioni. È questo il senso di un libro come Meravigliose, un piccolo saggio illustrato che racconta le 10 personalità — o meglio, le 10 regine — che vivono e convivono dentro a ogni donna, non sempre pacificamente, in un ideale condominio, spesso un po’ caotico ma ciò nonostante pieno di vita.

Sono Musa, la creativa; Franziska, quella col senso del dovere; Libera, la ribelle; Spavalda, la supereroina che fa tutto, anche troppo; Cassandra, la prudente, «paladina del “Lascia perdere, chi te lo fa fare?”»; Espansa, quella iper-social; Serena, la mistica e distaccata. E poi ci sono La Divina, quella che vuole sempre essere al centro dell’attenzione, Madre Coraggio, la crocerossina che tuttз aiuta, lenisce le ferite; La Ragazza da favola, quella sognatrice e troppo sensibile.

Claudia Parzani e Francesca Isola, illustrazioni di Elisa Seitzinger, “Meravigliose. Tour guidato all’interno di noi stesse”, Il Sole 24 Ore, 2020 (courtesy: Elisa Seitzinger)

Scritto dall’avvocatessa Claudia Parzani e dalla scrittrice e attrice Francesca Isola, Meravigliose è pubblicato da Il Sole 24 Ore ed è particolarmente interessante per via delle illustrazioni, opera di una delle più grandi professioniste che abbiamo oggi in Italia: Elisa Seitzinger.
Con la sua inimitabile (non che non ci provino a imitarla…) capacità di lavorare sui simboli e di inquadrare sotto uno sguardo contemporaneo immaginari condivisi che affondano le radici nel passato, Seitzinger è l’unica autrice capace di riassumere in una sola tavola le complesse personalità di ciascuna delle 10 regine, rappresentate come quelle delle carte da gioco, con la doppia figura che si mostra in maniera diversa — come in alcuni mazzi di Tarocchi (sui quali l’artista ha già lavorato in passato) — in base al verso, sintetizzando quindi luci e ombre di ogni carattere.

A proposito di carte: non poteva che venirne prodotto un mazzo, che però, purtroppo, non si potrà acquistare singolarmente ma arriverà soltanto ad alcunз fortunatз.
Il libro, invece, oltre che sul sito de Il Sole 24 Ore, su Bookdealer, Ibs e Amazon, si può trovare anche nelle librerie.

“Le carte meravigliose” (courtesy: Elisa Seitzinger)
Claudia Parzani e Francesca Isola, illustrazioni di Elisa Seitzinger, “Meravigliose. Tour guidato all’interno di noi stesse”, Il Sole 24 Ore, 2020 (courtesy: Elisa Seitzinger)
Claudia Parzani e Francesca Isola, illustrazioni di Elisa Seitzinger, “Meravigliose. Tour guidato all’interno di noi stesse”, Il Sole 24 Ore, 2020 (courtesy: Elisa Seitzinger)
Claudia Parzani e Francesca Isola, illustrazioni di Elisa Seitzinger, “Meravigliose. Tour guidato all’interno di noi stesse”, Il Sole 24 Ore, 2020 (courtesy: Elisa Seitzinger)
Claudia Parzani e Francesca Isola, illustrazioni di Elisa Seitzinger, “Meravigliose. Tour guidato all’interno di noi stesse”, Il Sole 24 Ore, 2020 (courtesy: Elisa Seitzinger)
Claudia Parzani e Francesca Isola, illustrazioni di Elisa Seitzinger, “Meravigliose. Tour guidato all’interno di noi stesse”, Il Sole 24 Ore, 2020 (courtesy: Elisa Seitzinger)
Claudia Parzani e Francesca Isola, illustrazioni di Elisa Seitzinger, “Meravigliose. Tour guidato all’interno di noi stesse”, Il Sole 24 Ore, 2020 (courtesy: Elisa Seitzinger)
Claudia Parzani e Francesca Isola, illustrazioni di Elisa Seitzinger, “Meravigliose. Tour guidato all’interno di noi stesse”, Il Sole 24 Ore, 2020 (courtesy: Elisa Seitzinger)
Claudia Parzani e Francesca Isola, illustrazioni di Elisa Seitzinger, “Meravigliose. Tour guidato all’interno di noi stesse”, Il Sole 24 Ore, 2020 (courtesy: Elisa Seitzinger)
Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.