Slanted Magazine: il nuovo numero è dedicato a Los Angeles

È possibile definire lo spirito di una città complessa come Los Angeles, anche soltanto dal punto di vista grafico e tipografico? È quello che ha provato a fare la rivista tedesca Slanted, che — come già raccontato in passato — ogni sei mesi trasferisce parte della redazione in un paese o una città e da lì lavora a un numero monografico, indagando, raccogliendo materiale, parlando con i designer e cercando di ricomporre un mosaico coerente e capace di offrire una prospettiva allargata ma al contempo approfondita su quella che è la “scena” locale, tendando di evidenziarne le peculiarità e contestualizzandola dal punto di vista storico, sociale e culturale.

La metropoli californiana — città «fondata sul mito», come scrive Sean Adams, uno dei più rispettati designer losangelini, in un breve saggio intitolato Los Angeles is strange — è il luogo per eccellenza dove realtà e finzione convivono, e questo rende particolarmente arduo il compito di sintetizzarne l’anima progettuale.

Slanted Magazine n.35—L.A, maggio 2020 (fonte: slanted.de)

«Dal punto di vista di un europeo, Los Angeles è l’opposto delle nostre vecchie metropoli. La sua tentacolare multidimensionalità è aliena e, in molti casi, ci fa innervosire: la rete aggrovigliata di autostrade e il costante guidare di qua e di là. L’enfatizzata nonchalance e l’ottimismo infinito di tutti, il clima soleggiato, la geniale architettura modernista, l’industria cinematografica, i turisti e i musei d’arte di merda … forse, forse tutto ciò che riguarda questa città ci dà sui nervi. Nonostante questo, o forse per tutto questo, L.A. è una città fottutamente fantastica, sia in senso biblico che in senso gergale», scrivono quelli di Slanted, che durante la lavorazione di questo numero hanno avuto numerosi imprevisti ma che ammettono di essere rimasti conquistati anche da questo, dalla cosiddetta “serendipità”, finendo per confezionare un poderoso volume di 256 pagine che, nella sua caoticità, probabilmente rappresenta al meglio lo spirito del posto.

Slanted Magazine n.35—L.A, con copertine ispirate Ed Ruscha, si acquista online, ed è accompagnato da una serie di interessanti video-interviste che espandono quanto pubblicato su carta.

Slanted Magazine n.35—L.A, maggio 2020 (fonte: slanted.de)
Slanted Magazine n.35—L.A, maggio 2020 (fonte: slanted.de)
Slanted Magazine n.35—L.A, maggio 2020 (fonte: slanted.de)
Slanted Magazine n.35—L.A, maggio 2020 (fonte: slanted.de)
Slanted Magazine n.35—L.A, maggio 2020 (fonte: slanted.de)
Slanted Magazine n.35—L.A, maggio 2020 (fonte: slanted.de)
Slanted Magazine n.35—L.A, maggio 2020 (fonte: slanted.de)
Slanted Magazine n.35—L.A, maggio 2020 (fonte: slanted.de)
Slanted Magazine n.35—L.A, maggio 2020 (fonte: slanted.de)
Slanted Magazine n.35—L.A, maggio 2020 (fonte: slanted.de)
Slanted Magazine n.35—L.A, maggio 2020 (fonte: slanted.de)
Slanted Magazine n.35—L.A, maggio 2020 (fonte: slanted.de)
Slanted Magazine n.35—L.A, maggio 2020 (fonte: slanted.de)
Altre storie
Lettera40: decine di designer e artisti hanno disegnato lettere per beneficenza