Il sapore dei caratteri tipografici: due nuovi libri di Sarah Hyndman

Ho già scritto diverse volte di Sarah Hyndman e delle sue ricerche, qui su Frizzifrizzi.
Designer, ricercatrice, divulgatrice e docente, Hyndman ha fondato nel 2013 Type Tasting, un progetto dedicato allo studio della multisensorialità in ambito tipografico e della tipografia come codice culturale, argomenti sui quali la progettista ha scritto diversi libri, tenuto conferenze, creato installazioni, organizzato laboratori e offerto consulenze ad aziende e istituzioni.

I font, ha più volte spiegato e dimostrato la designer attraverso esperimenti tanto seri quanto giocosi, hanno un “sapore” (lei stessa ha cominciato così, da bambina, a interessarsi alla forma delle lettere, immaginando il gusto delle caramelle dalle scritte sui loro incarti).

Sarah Hyndman, “Typographic Taste Changing Jellybean Experiment”, 2019 (fonte: typetasting.com)

Proprio a quegli esperimenti è dedicata una nuova serie di pubblicazioni prodotta da Type Tasting: si tratta di piccoli pamphlet tematici di poche decine di pagine, dove i test e le ricerche condotte da Hyndman vengono presentate ai lettori insieme alle idee che ne sono uscite fuori.
«Questi non sono i soliti libri di tipografia. Questi sono per le persone che vogliono cambiare il modo in cui pensiamo e parliamo di tipografia», sta scritto sul sito.

Finora i libriccini usciti sono due: Typographic Taste-changing Jellybean Experiment, nel quale si dimostra di come una parola possa influenzare il senso del gusto, e A Taste of Type from Sour to Sweet, sul modo in cui l’aspetto delle parole ha effetto sul loro messaggio e perfino sul nostro umore.
Entrambe le pubblicazioni si possono acquistare online nel bookshop di Type Tasting.

Sarah Hyndman, “A Taste of Type from Sour to Sweet”, 2019
Altre storie
Le risposte alle domande della vita, in un libro di infografiche