The postman: un’animazione minimale sulla solitudine dei portalettere

Un postino gira per una zona desolata a consegnare la corrispondenza. Nella solitudine più assoluta, cerca un contatto umano ma non lo trova, quindi decide di spedire se stesso.

Quella di The Postman — cortometraggio d’animazione realizzato dall’artista israeliano Tom Kariv, giovane illustratore, grafico e animatore che ha però già all’attivo molti lavori, soprattutto in ambito musicale, tra copertine di dischi e poster di concerti — è una piccola storia, tanto scarna quanto lo stile delle illustrazioni, che rende quasi tangibile l’isolamento del malinconico protagonista.

È il modo in cui gli eventi vengono raccontati a essere il vero elemento interessante dell’opera, disegnata con poche linee, sottili e precise come quelle tracciate da un righello e un compasso.
L’intuizione narrativa di Kariv, infatti, è stata di giocare con le dimensioni, i punti di vista e le metafore, trasformando lettere, cartoline e pacchi in finestrini del treno, manifesti, case e cornici che offrono diverse prospettive sulla storia.

Realizzato nel 2018 come progetto finale per il corso di Visual Communication della Bezalel Academy of Arts and Design di Gerusalemme, The Postman è uscito di recente su Vimeo guadagnandosi l’ambito badge “Staff Pick”.

Altre storie
Un video di 40 minuti di una vecchia stampante ad aghi in azione