Axelle Doppelt, “Invenzioni”, Franco Cosimo Panini, ottobre 2018 (foto: Frizzifrizzi)

Un libro pop-up spiega 17 invenzioni che hanno cambiato la vita dell’uomo

«Cosa può fare la carta?», chiedeva la designer americana Kelli Anderson sulla quarta di copertina del suo libro This book is a planetarium. Una domanda retorica, perché la risposta l’aveva già data con il libro stesso, una dimostrazione di come con un materiale semplice si potessero spiegare anche concetti complessi e — con né più né meno che pieghe, fustelle e tanto ingegno — sintetizzare meccanismi altrimenti complicati per renderli abbordabili anche ai più piccoli.

Con la carta si può fare tutto. E a darne prova è anche Axelle Doppelt, artista francese che divide il suo tempo tra l’attività di graphic designer per l’azienda cioccolatiera parigina Le chocolat des Français e quella di illustratrice.

Diplomatasi nel 2015 presso l’ESAG Penninghen, scuola superiore di arti grafiche di Parigi, Doppelt realizzò, come tesi finale, un coloratissimo libro pop-up dedicato ad alcune tra le invenzioni che hanno cambiato la storia dell’umanità.

Axelle Doppelt, “Invenzioni”, Franco Cosimo Panini, ottobre 2018
(foto: Frizzifrizzi)

Quel volume sperimentale è poi riuscito, meritatamente, ad arrivare sugli scaffali delle librerie. Nel 2016 è stato pubblicato in Francia, col titolo di Inventions, per la piccola casa editrice L’Agrume, e infine ha anche raggiunto l’Italia grazie a Franco Cosimo Panini, uno tra gli editori più attenti a tutto ciò che si muove (anche in senso letterale, in questo caso, visto che effettivamente si tratta di un libro animato) nel panorama degli albi illustrati.

Uscito a ottobre 2018, Invenzioni non si limita a spiegare l’importanza cruciale di 17 tra le più importanti conquiste dell’uomo: te le fa vedere, toccare, persino provare.

Il fuoco divampa sotto a tuoi occhi, la meridiana puoi usarla davvero, come pure lo specchio. Puoi girare le pale del mulino, capire come funzionano gli occhiali, sussultare davanti ai fuochi d’artificio che ti esplodono davanti, giocare col diaframma della macchina fotografica, sentire che effetto fa leggere il braille.

Axelle Doppelt, “Invenzioni”, Franco Cosimo Panini, ottobre 2018
(foto: Frizzifrizzi)

Il verbo “scoprire”, in un volume come Invenzioni, è fedele alla sua origine etimologica di “togliere la coperta”: aprendo, sollevando, girando, scorrendo, sfilando e, appunto, scoprendo, porti alla luce, impari a conoscere le cose.

Pensato per bambini dagli 8 anni in su, il libro attraversa più di 350.000 anni di invenzioni umane, dal fuoco all’aeroplano, passando per la medicina, la meridiana, lo specchio, il mulino ad acqua, gli occhiali, i fuochi d’artificio, il microscopio, la lattina, la fotografia, il braille, il telefono, la lampadina, il vaccino, la scala mobile e i raggi X.
32 pagine (e tanta carta), si acquista anche su Amazon.

Axelle Doppelt, “Invenzioni”, Franco Cosimo Panini, ottobre 2018
(foto: Frizzifrizzi)
Axelle Doppelt, “Invenzioni”, Franco Cosimo Panini, ottobre 2018
(foto: Frizzifrizzi)
Axelle Doppelt, “Invenzioni”, Franco Cosimo Panini, ottobre 2018
(foto: Frizzifrizzi)
Axelle Doppelt, “Invenzioni”, Franco Cosimo Panini, ottobre 2018
(foto: Frizzifrizzi)
Axelle Doppelt, “Invenzioni”, Franco Cosimo Panini, ottobre 2018
(foto: Frizzifrizzi)
Axelle Doppelt, “Invenzioni”, Franco Cosimo Panini, ottobre 2018
(foto: Frizzifrizzi)
Axelle Doppelt, “Invenzioni”, Franco Cosimo Panini, ottobre 2018
(foto: Frizzifrizzi)
Axelle Doppelt, “Invenzioni”, Franco Cosimo Panini, ottobre 2018
(foto: Frizzifrizzi)
Altre storie
Fare il giro del mondo in RGB, con il nuovo libro di Carnovsky