Infinitamente vuoto e infinitamente pieno. Tenebre. Acqua primigenia. Spazio omogeneo: le interpretazioni che le varie culture hanno dato al caos sono diverse.
Il caos è un libro scritto in burocratese senza note a piè di pagina, una spiaggia in pieno agosto, un’ammucchiata, una scatola di Lego senza istruzioni. Caos è smarrimento. È quel che c’è dentro a una tasca vuota e aspetta solo un paio di auricolari per far intrecciare il filo. Caos è la tempesta mentale, il lunedì mattina, davanti al computer appena acceso. Caos è l’ingorgo delle cinque del pomeriggio. Il battito d’ali della farfalla che scatena un uragano dall’altra parte del mondo.

Come lo disegni il caos?, si sono chiesti quelli di Tapirulan la scorsa estate, lanciando la quattordicesima edizione del Tapirulan Illustrators Contest, tra i più prestigiosi premi d’illustrazione che ci siano in Italia.

Quello — il lancio del concorso — è stato il battito d’ali. L’uragano è arrivato pian piano, per posta, nella forma di ben 975 opere giunte da tutto il mondo, tra le quali ne sono state selezionate 48 da mettere in mostra l’8 dicembre per una serata — ovviamente caotica, ma in senso buono — che vedrà anche in esposizione la personale di Victoria Semykina — l’artista che ha vinto la scorsa edizione del concorso — e una imperdibile antologica di un vero maestro del caos, il grande artista argentino Mordillo (ma di questo parleremo in un post a parte).

Tornando alle 48 opere, che qua sotto si possono vedere in rigoroso ordine alfabetico, tra di esse ne saranno scelte 12 da pubblicare sull’ormai tradizionale calendario che Tapirulan produce ogni anno. Una e una sola, infine, la vincitrice, farà portare a casa alla sua autrice o al suo autore i 2500 Euro del primo premio.

Emanuele Benetti
(courtesy: Tapirulan)

Giovanni Berton
(courtesy: Tapirulan)

Antonio Bonanno
(courtesy: Tapirulan)

Federica Bordoni
(courtesy: Tapirulan)

Inna Burshteyn
(courtesy: Tapirulan)

Giulia Canala
(courtesy: Tapirulan)

Francesco Caporale
(courtesy: Tapirulan)

Victor Cavazzoni
(courtesy: Tapirulan)

Michele Cazzaniga
(courtesy: Tapirulan)

Beatrice Cerocchi
(courtesy: Tapirulan)

Lorenza Cotellessa
(courtesy: Tapirulan)

Adrià Ramírez Dalmau
(courtesy: Tapirulan)

James Daw
(courtesy: Tapirulan)

Costanza Degli Abbati
(courtesy: Tapirulan)

Luca Di Battista
(courtesy: Tapirulan)

Nicola Ferrarese
(courtesy: Tapirulan)

Brian Fitzgerald
(courtesy: Tapirulan)

Federica Fruhwirth
(courtesy: Tapirulan)

Manon Gauthier
(courtesy: Tapirulan)

Davide Ghiacci
(courtesy: Tapirulan)

Tommaso Gianno
(courtesy: Tapirulan)

Lorenzo Gritti
(courtesy: Tapirulan)

Matteo Gubellini
(courtesy: Tapirulan)

Joey Guidone
(courtesy: Tapirulan)

Tomoyo Hiroishi
(courtesy: Tapirulan)

Irene e Irene
(courtesy: Tapirulan)

Luisa Jung
(courtesy: Tapirulan)

Raphaël Kolly
(courtesy: Tapirulan)

Andrea Kurtz
(courtesy: Tapirulan)

Stefano Marra
(courtesy: Tapirulan)

José David Morales
(courtesy: Tapirulan)

Marie Muravski
(courtesy: Tapirulan)

Giulia Neri
(courtesy: Tapirulan)

Gianluca Patti / Bianca Sangalli Moretti
(courtesy: Tapirulan)

Alice Piaggio
(courtesy: Tapirulan)

Alessandro Pugiotto
(courtesy: Tapirulan)

Chiara Raineri
(courtesy: Tapirulan)

Jacopo Riva
(courtesy: Tapirulan)

Guido Rosa
(courtesy: Tapirulan)

Simone Rotella
(courtesy: Tapirulan)

Morgane Sanglier
(courtesy: Tapirulan)

Marco Spadari
(courtesy: Tapirulan)

Filippo Spinelli
(courtesy: Tapirulan)

Gianfranco Spione
(courtesy: Tapirulan)

Marisa Ventura
(courtesy: Tapirulan)

Puthima Wongdeeprasith
(courtesy: Tapirulan)

Laura Zani
(courtesy: Tapirulan)

Antonio Zeoli
(courtesy: Tapirulan)

Com’è fatto il caos? Te lo mostrano gli illustratori selezionati da Tapirulan