Partecipa al Booktober. Dal 1º al 31 ottobre.
John Pawson, “Spectrum”, Phaidon, novembre 2017 (foto: Max Gleeson; fonte: johnpawson.com)

Spectrum: i colori e i pattern del mondo attorno a noi

Da uno dei più rigorosi e minimalisti architetti contemporanei non ti aspetteresti un (seppur maniacalmente ordinato) tripudio di colori, di intrichi di foglie, di mattonelle scheggiate, terreni rugosi segnati dalla siccità, facciate di edifici rovinate dal tempo, grattacieli al tramonto, acciottolati sconnessi, pareti dipinte male…

Non ci fosse il nome dell’autore stampato sul libro, quello che si scopre attraverso le pagine di Spectrum — volumone di oltre 350 pagine dato alle stampe da Phaidon — si potrebbe pensare che lo sguardo sia quello di un artista orientale, tra filosofia wabi sabi e ricerca dell’essenzialità nelle piccole cose inaspettate.

E invece ad aver scattato le centinaia di immagini protagoniste di questa sorta di antologia dedicata ai colori e ai pattern del mondo è l’architetto britannico John Pawson. Come traspare dalla sua introduzione al libro, ciò che rimanda alla cifra stilistica del suo lavoro è proprio il rigore catalogatorio, la voglia (o meglio, la necessità) di ordinare anche ciò che apparentemente sembrerebbe impossibile da controllare, e cioè il mondo stesso.

John Pawson, “Spectrum”, Phaidon, novembre 2017
(foto: Max Gleeson; fonte: johnpawson.com)

«La metodologia che sta alla base della disposizione cromatica di queste immagini incarna le verità che stanno alla base delle mie preferenze e dei miei metodi di lavoro. Sono naturalmente attratto dai compiti che riguardano la catalogazione, l’editing e il riordinare, e interessato a come questi processi possano essi stessi diventare delle esperienze significative. Mi interessa l’idea di un atto definitivo di cura. Sono eccitato dalla sfida di identificare quali regole andranno a produrre il risultato più rigoroso», scrive infatti Pawson.

Il risultato di questa incredibile ricerca è appunto Spectrum (che si acquista anche su Amazon), una dichiarazione d’amore per il colore, per la luce, per la materia, per la terra, per il caso, scritta attraverso più di 300 fotografie scattate qua e là per il mondo, avvicinando l’obiettivo al soggetto, alzando lo sguardo al cielo, cercando la bellezza e l’ordine laddove non sempre è facile trovarli.

John Pawson, “Spectrum”, Phaidon, novembre 2017
(foto: Max Gleeson; fonte: johnpawson.com)
John Pawson, “Spectrum”, Phaidon, novembre 2017
(foto: Max Gleeson; fonte: johnpawson.com)
John Pawson, “Spectrum”, Phaidon, novembre 2017
(foto: Max Gleeson; fonte: johnpawson.com)
John Pawson, “Spectrum”, Phaidon, novembre 2017
(foto: Max Gleeson; fonte: johnpawson.com)
John Pawson, “Spectrum”, Phaidon, novembre 2017
(foto: Max Gleeson; fonte: johnpawson.com)
John Pawson, “Spectrum”, Phaidon, novembre 2017
(foto: Max Gleeson; fonte: johnpawson.com)
John Pawson, “Spectrum”, Phaidon, novembre 2017
(foto: Max Gleeson; fonte: johnpawson.com)
John Pawson, “Spectrum”, Phaidon, novembre 2017
(foto: Max Gleeson; fonte: johnpawson.com)
John Pawson, “Spectrum”, Phaidon, novembre 2017
(foto: Max Gleeson; fonte: johnpawson.com)
John Pawson, “Spectrum”, Phaidon, novembre 2017
(foto: Max Gleeson; fonte: johnpawson.com)
John Pawson, “Spectrum”, Phaidon, novembre 2017
(foto: Max Gleeson; fonte: johnpawson.com)
John Pawson, “Spectrum”, Phaidon, novembre 2017
(foto: Max Gleeson; fonte: johnpawson.com)
John Pawson, “Spectrum”, Phaidon, novembre 2017
(foto: Max Gleeson; fonte: johnpawson.com)
John Pawson, “Spectrum”, Phaidon, novembre 2017
(foto: Max Gleeson; fonte: johnpawson.com)
John Pawson, “Spectrum”, Phaidon, novembre 2017
(foto: Max Gleeson; fonte: johnpawson.com)
John Pawson, “Spectrum”, Phaidon, novembre 2017
(foto: Max Gleeson; fonte: johnpawson.com)
John Pawson, “Spectrum”, Phaidon, novembre 2017
(foto: Max Gleeson; fonte: johnpawson.com)
John Pawson, “Spectrum”, Phaidon, novembre 2017
(foto: Max Gleeson; fonte: johnpawson.com)
John Pawson, “Spectrum”, Phaidon, novembre 2017
(foto: Max Gleeson; fonte: johnpawson.com)
John Pawson, “Spectrum”, Phaidon, novembre 2017
(foto: Max Gleeson; fonte: johnpawson.com)
John Pawson, “Spectrum”, Phaidon, novembre 2017
(foto: Max Gleeson; fonte: johnpawson.com)
John Pawson, “Spectrum”, Phaidon, novembre 2017
(foto: Max Gleeson; fonte: johnpawson.com)
John Pawson, “Spectrum”, Phaidon, novembre 2017
(foto: Max Gleeson; fonte: johnpawson.com)
John Pawson, “Spectrum”, Phaidon, novembre 2017
(foto: Max Gleeson; fonte: johnpawson.com)
John Pawson, “Spectrum”, Phaidon, novembre 2017
(foto: Max Gleeson; fonte: johnpawson.com)
John Pawson, “Spectrum”, Phaidon, novembre 2017
(foto: Max Gleeson; fonte: johnpawson.com)
John Pawson, “Spectrum”, Phaidon, novembre 2017
(foto: Max Gleeson; fonte: johnpawson.com)
Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.