Lo studio creativo polacco Zupagrafika ha intrapreso, da qualche anno a questa parte, una sorta di giocosa mappatura dell’architettura europea modernista e brutalista, soprattutto di quella relativa all’ex blocco sovietico, realizzando modellini in carta di alcuni edifici simbolo.

L’ultimo kit prodotto è dedicato alla DDR, la Germania Est crollata assieme al famigerato muro nel 1989 (sono passati solo 28 anni, ma ne sembrano trascorsi almeno 50), e si intitola Modern East.

Dentro, nove modellini per altrettanti palazzi — tre di Berlino (ovviamente Berlino Est), uno di Dessau, uno di Dresda, uno di Halle, uno di Leipzig, uno di Cottbus e uno di Rostock — tutti quanti rappresentati minuziosamente, con tanti di graffiti disegnati sui muri, luci e tende alle finestre, antenne satellitari e, nel caso dello splendido Cinema International che sorge nei pressi di Alexanderplatz, si possono persino cambiare i cartelloni dei film in proiezione.

“Modern East”
(fonte: zupagrafika.com)

“Modern East”
(fonte: zupagrafika.com)

“Modern East”
(fonte: zupagrafika.com)

“Modern East”
(fonte: zupagrafika.com)

“Modern East”
(fonte: zupagrafika.com)

“Modern East”
(fonte: zupagrafika.com)

“Modern East”
(fonte: zupagrafika.com)

“Modern East”
(fonte: zupagrafika.com)

“Modern East”
(fonte: zupagrafika.com)

“Modern East”
(fonte: zupagrafika.com)

“Modern East”
(fonte: zupagrafika.com)

“Modern East”
(fonte: zupagrafika.com)

“Modern East”
(fonte: zupagrafika.com)

“Modern East”
(fonte: zupagrafika.com)

“Modern East”
(fonte: zupagrafika.com)

“Modern East”
(fonte: zupagrafika.com)

“Modern East”
(fonte: zupagrafika.com)

“Modern East”
(fonte: zupagrafika.com)

“Modern East”
(fonte: zupagrafika.com)

“Modern East”
(fonte: zupagrafika.com)

“Modern East”
(fonte: zupagrafika.com)

“Modern East”
(fonte: zupagrafika.com)