Creatrice di «tazze brutte e piccole brocche», come le definisce lei stessa sul suo sito, Milo Li-ren McKeand di giorno si occupa di set design e di decorazione, mentre nel tempo libero pratica quella che è la sua grande passione: lavorare la ceramica.

Di base a Londra, Milo fa parte del Clay Collective, un collettivo di artigiani che si ritrova in uno studio di Hackney tra argilla, torni, sgorbie, raschietti e spatole.

Lo scorso 13 luglio, sul profilo Instagram di Milo Made, il piccolo marchio con il quale vende le sue creazioni, la designer si è lanciata in un nuovo, stravagante progetto: realizzare ben 100 manici diversi, al ritmo di quasi uno al giorno, postando poi i risultati online.

(fonte: @milo.made.ceramics)

(fonte: @milo.made.ceramics)

(fonte: @milo.made.ceramics)

(fonte: @milo.made.ceramics)

(fonte: @milo.made.ceramics)

(fonte: @milo.made.ceramics)

(fonte: @milo.made.ceramics)

(fonte: @milo.made.ceramics)

(fonte: @milo.made.ceramics)

[via]