I risultati del grande censimento internazionale dei designer

I designer amano i cani.
I designer bevono molto caffè.
I designer hanno un ottimo senso dell’umorismo (ovviamente umorismo “da designer”).
16 designer su 100 sono freelance o lavoratori autonomi.
13 su 100 sono autodidatti.
I designer che lavorano in campo tecnologico guadagnano molto di più di quelli dell’editoria.
1 su 3 opera sia nel campo digitale che in quello tradizionale.
Tutti quanti passano moltissime ore al lavoro.
Le donne guadagnano mediamente di meno. Così come i “non bianchi”.
Fare dottorati non conviene poi molto.

Tra il serio e il faceto, questi sono solo alcuni dei risultati raccolti dal grande censimento lanciato lo scorso dicembre da Google e Aiga (American Institute of Graphic Arts), a cui hanno partecipato oltre 9500 professionisti di tutto il mondo.

Oltre ad aver messo online tutti dati, il Design Census 2016 ha anche invitato i designer a utilizzare le informazioni.
Tra quelli che hanno seguito l’invito, c’è chi ha puntato unicamente sull’ironia e chi, invece, ha realizzato una serie di “cards” molto interessanti, che si possono pure condividere via social network: eccole qua.

co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.