Prova a immaginare il futuro del cibo, con un poster

call

Da quando qui a Bologna è nato il Cheap Festival, con tutte le sue collaborazioni, ramificazioni e innesti dentro ad altri festival, fare il flaneur per le vie della città ha acquistato un pezzettino di fascino in più dato che periodicamente, negli spazi delle affissioni pubbliche, invece di trovare il prossimo concerto di Nek o la sagra della piada vedi poster realizzati da alcuni tra i più interessanti artisti contemporanei.

Ed è appunto per uno di questi innesti — stavolta col Future Film Festival, altro orgoglio bolognese — che Cheap chiama a raccolta illustratori, street artist e graphic designer per realizzare manifesti a tema fanta-gastronomico, che verranno esposti per il centro di Bologna dal 26 aprile al 10 maggio prossimi, quindi prima e durante il FFF, che avrà come argomento principale “eat the future”, inteso come il futuro del cibo e il cibo del futuro.

Se provo a immaginare gli artisti che conosco alle prese con una sfida del genere ecco che non vedo già l’ora di farmi le mie passeggiate a piedi.
La deadline per inviare i lavori è il 28 marzo. Maggiori informazioni e il bando completo li trovi qua.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.