Issues | Midcentury

Gli anni ’50 del Secolo scorso, per il design, furono indiscutibilmente un’epoca d’oro tanto che ancora oggi—con la non indifferente complicità di un serial come Mad Men—l’era di Alvar Aalto e dei coniugi Eames, di Arne Jacobsen ed Eero Saarinen, di Dieter Rams, Russel Wright e Giò Ponti è e rimane tra i punti di riferimento imprescindibili per chi va a caccia di tesori tra aste e mercatini, per chi si trova ad arredare abitazioni e soprattutto per i giovani designers che dal prezioso “calderone” dell’estetica della metà del Novecento si trovano a pescare di continuo ispirazioni, citazioni ed omaggi, tanto che è praticamente impossibile aprire una rivista dedicata all’arredamento e all’interior design senza trovare valanghe di riferimenti a quel periodo.

Ce n’è una in particolare, però, di rivista, che fin dal titolo ha scelto di dedicarsi completamente al modernismo e all’estetica degli anni ’50: Midcentury, semestrale inglese che da quattro numeri—l’ultimo è uscito lo scorso autunno/inverno dunque il prossimo è imminente—indaga architettura, arredamento e stile di quegli anni irripetibili, con approfondimenti, consigli per chi deve arredare casa propria, guide all acquisto ed interviste a designers che, per le linee, i concetti o l’utilizzo dei materiali, si ispirano ai grandi maestri dell’era moderna.

co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.