Passare ore davanti a cose belle e gratis? La nostra rubrica Tesori d'archivio è la soluzione.

Save the date | speciale BilBOlBul | 23 febbraio

[wpcol_1half id=”” class=”” style=””]

IL MIO NOME E’ ULTRAS
mostra e incontro con Andrea Zoli
(info)

Con l’albo Il mio nome è ultras, edito da Comma22, l’artista faentino Andrea Zoli ha vinto nel 2011 il concorso Komikazen.
Oggi, presso la Libreria Feltrinelli Ravegnana, l’autore presenta il suo libro, alla (serissima, ma sdrammatizzata da uno stile “mostruoso”) scoperta del mondo dei tifosi, coi quali Zoli ha passato un anno intero a raccogliere informazioni per delineare al meglio i suoi allucinanti ritratti e raccontare le loro storie.

QUANDO: 15 febbraio – 9 marzo
INCONTRO CON L’AUTORE: 23 febbraio | 13,00
DOVE: Libreria Feltrinelli Ravegnana | p.zza Ravegnana 1, Bologna | mappa


TUTTO SAREBBE STATO LO STESSO
inaugurazione della mostra di Jason
(info)

Tra i più celebrati fumettisti a livello mondiale col suo stile minimale e le storie surreali, il norvegese Jason presenta a Bologna una mostra che offre una sguardo totale sulla sua “silenziosa” (nelle sue tavole zero dialoghi o quasi) ma complessa produzione.

QUANDO: 22 febbraio – 1 aprile
INCONTRO CON L’AUTORE: 23 febbraio | 14,00
DOVE: Museo Internazionale e Biblioteca della Musica | strada Maggiore 34, Bologna | mappa


IL TEMPIO
vita e miracoli di Allegra Corbo
inaugurazione della mostra
(info)

Il tempio del titolo non ha valenza religiosa (o forse sì). Il tempio è un piccola casa di legno. Il tempio è Allegra Corbo, o meglio la sua vita interiore, da esplorare — presso Vid – Visual Institute of Developmental Sciences — attraverso la sua variegata produzione, tra oggetti, sculture, disegni, pitture…
Tra arte visiva e performance: quanto di meglio per rappresentare un’artista dalla produzione complessa e “policroma” e che da quasi trent’anni a questa parte non ha mai smesso di sperimentare.

QUANDO: 21 febbraio – 24 febbraio
OPENING CON L’AUTRICE: 23 febbraio | 15,00
DOVE: Vid – Visual Institute of Developmental Sciences | strada Maggiore 42, Bologna | mappa


DORMIRE NEL FANGO
inaugurazione della mostra di Michelangelo Setola
(info)

Pubblicato l’anno scorso da Canicola, Dormire nel fango è l’ultimo albo di Michelangelo Setola, artista bolognese classe 1980 che ha già all’attivo mostre e pubblicazioni in Italia e all’estero e un primo premio al Festival Internazionale del Fumetto di Lucerna.
Presso lo Spazio&, Setola presenta i disegni tratti dal libro, fatto di cinque racconti di emarginazione, bulli, camionisti, motociclisti e gente fumatissima.

QUANDO: 22 febbraio – 29 marzo
OPENING CON L’AUTORE: 23 febbraio | 16,00
DOVE: Spazio& | via Guerrazzi 1, Bologna | mappa


INFERNO
inaugurazione della mostra di Emiliano Ponzi
(info)

Lo stile di Emiliano Ponzi è l’equivalente dei tweets più efficaci e sagaci: entrambi, con poco, riescono ad aprire mondi, ad innescare catene di pensieri, a ribaltare significati, a “dipingere” fin nei dettagli (pur senza scendervi) una situazione, un’idea, un fatto.
Una carriera internazionale di altissimo livello e premi tra i più prestigiosi appesi nel suo studio milanese, Ponzi ha realizzato per Corraini, uno degli editori più illuminati nel panorama italiano, uno degli ultimi volumi usciti nella collana Un sedicesimo: Inferno.
Negli inferi di Ponzi, micro-ritratto in sedici pagine della società contemporanea, i golosi sono ibernati in un ghiacciolo, i consiglieri fraudolenti si mordono la coda, gli omicidi e i tiranni nuotano tranquillamente nel sangue…
Oltre all’esposizione delle tavole del libro, insieme all’autore parteciperà all’incontro anche Marcello Fois, che leggerà alcuni passi dell’Inferno.

QUANDO: 22 febbraio – 17 marzo
OPENING CON L’AUTORE: 23 febbraio | 16,30
DOVE: Corraini Mambo Artshop | via Don Giovanni Minzoni 14, Bologna | mappa

[/wpcol_1half] [wpcol_1half_end id=”” class=”” style=””]

PLAYGROUND
inaugurazione della mostra di Berliac
(info)

John Cassavetes mentre realizza uno dei suoi capolavori, Ombre, raccontato in forma di graphic novel dall’artista argentino Berliac che nel suo, Playground, di prossima uscita in Spagna (e si spera presto anche in Italia) mescola il taglio documentaristico a quello autobiografico interagendo con la storia del celebre regista.

QUANDO: 22 febbraio – 28 marzo
OPENING CON L’AUTORE: 23 febbraio | 19,00
DOVE: Ram Hotel | via S. Valentino 1/f, Bologna | mappa


TEATRO ANATOMICO
inaugurazione della mostra di Nicolò Pellizzon
(info)

Già passato per il “setaccio” della nostra rubrica 7am non troppo tempo fa, Nicolò Pellizzon presenta al BilBOlBul il suo primo libro, Lezioni di Anatomia, pubblicato a fine 2012 da GRRRzetic.
Invece di mettere in mostra le sole tavole, Pellizzon porta da Fantomars l’intero processo creativo dietro al libro, esponendo sì tavole e bozzetti ma anche collage, video in un vero percorso creativo che rimanda all’atmosfera “iniziatica” che pervade il suo lavoro, tra illustrazione ed esoterismo.

QUANDO: 22 febbraio – 9 marzo
OPENING CON L’AUTORE: 23 febbraio | 19,00
DOVE: Fantomars | via De’ Marchi 23a, Bologna | mappa


BETA
inaugurazione della mostra di Luca Vanzella e Luca Genovese
(info)

L’universo dei robot giapponesi reinterpretato da Luca Vanzella e Luca Genovese nella loro graphic novel Beta, che trasporta Goldrake e Mazinga in una Base Adriatica e fa dialogare le serie animate che ci hanno accompagnato durante l’infanzia con il mondo contemporaneo.
Gran parte della mostra — ospitata negli spazi di Rizoma Architetture — è dedicata agli studi e ai progetti dei veicoli, delle armi, dei mezzi e delle locations della storia, in un mix di disegno tecnico, robotica, design, architettura ed ovviamente fantascienza.

QUANDO: 22 febbraio – 22 marzo
OPENING CON GLI AUTORI: 23 febbraio | 19,30
DOVE: Rizoma Architetture | via della Grada 11, Bologna | mappa


THE WAGENBRETH ILLUSTRATION PLANT
mostra di Henning Wagenbreth
(info)

Henning Wagenbreth, pure autore del gattone del poster di questa edizione del BilBOlBul, è uno dei più celebri illustratori contemporanei e protagonista della scena avanguardistica tedesca. Nato nell’ex Germania-Est, a due passi dalla Polonia, Wagenbreth nella sua carreria ha prodotto fumetti punk, libri illustrati, incisioni, serigrafie… e si è pure inventato un processo di “illustrazione automatica” che ha chiamato Tobot con il quale, attraverso una tastiera, richiama illustrazioni precedentemente realizzate per creare potenzialmente infinite combinazioni e la possibilità di creare vere e proprie storie con pochi passi.
Presso la bellissima stamperia d’arte Squadro, l’artista tedesco presenta una serie di lavori serigrafici inediti realizzati appositamente per l’evento.

QUANDO: 22 febbraio – 30 marzo
OPENING: 23 febbraio | 20,00
DOVE: Squadro Stamperia Galleria d’Arte | via Nazario Sauro 27/b, Bologna | mappa

[/wpcol_1half_end]

Altre storie
0% food: cibo per androidi