Nylon Journal

Trovarsi a fare il test della vista guardando le gambe di una signora potrebbe avere il suo senso (in un porno, mi insegna il caro Andrea Broggi, che potrebbe iniziare con una visita dal dottore, proseguire tra banali giochi di equivoci – la C non la vede? E la V che ho in mezzo alle gambe? – ed infilarsi, letteralmente, nell’hardcore più sfrenato, chiudendo magari con un primo piano sugli occhi chiusi e gli sguardi ebeti, come da prassi orgasmica). Dunque: largo alle tabelle oculistiche stampate, a mano, sulle calze di Nylon Journal, marchio newyorkese che fa calze, calzini, calzette – pure quelle con le dita separate – e pubblica pure le foto delle clienti sul suo blog, per la gioia, banalotta come gli equivoci pornoerotici di cui sopra, dei maschietti.

co-fondatore e direttore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Laju Slow Apparel: un nuovo marchio che è un inno alla lentezza