Save the date | Infart 6

Puntuale come il suo quasi omonimo infart(o) qualora decidessi di fare i tuoi pasti solo ed esclusivamente presso un fast-food, quando l’estate entra in fase calante e l’ippocampo inizia a trasferire le percezioni accumulate durante le calde notti d’agosto e ad accatastarle nei cassetti della memoria a lungo termine disseminati sulla neocorteccia, torna Infart: il festival bassanese, giusto alla sua sesta edizione, è da tempo tra gli appuntamenti nazionali ed internazionali più importanti ed attesi per quanto riguarda l’arte urbana, con artisti di altissimo livello, mostre, performance, live painting, musica.
Quest’anno la sezione espositiva del festival si divide in quattro, con eventi disseminati in altrettante locations in giro per Bassano del Grappa.

[wpcol_1half id=”” class=”” style=””]
opera realizzata da Pixel Pancho a Kazan, in Russia

La sezione Outdoors – quella più strettamente street – vedrà come protagonista l’artista torinese Pixel Pancho che sarà al lavoro sulle mura dell’ex-Ospedale presso il Parcheggio “Le Piazze”.[/wpcol_1half] [wpcol_1half_end id=”” class=”” style=””]

I Musei Civici della cittadina veneta ospiteranno invece Past Forward, una mostra/omaggio al passato dove tantissimi artisti presenteranno ciascuno una propria reinterpretazione – un vero e proprio remix – di un grande capolavoro dell’arte.
[spoiler effect=”blind” show=”mostra artisti” hide=”nascondi gli artisti”]2501 | Alessandro Bavari | Mattia Biagi | Zaelia Bishop | Lisa Black | The Bounty Killart | Arianna Carossa | Francesca Dalla Benetta | Dast | Benjamin de Diesbach | Dorian X | El Cera | El Gato Chimney | Francois Escalmel | Tamara Ferioli | Nancy Fouts | Stanislav Ginzburg | Sandra Hauser | Paul Hazelton | Brian Horton | James Kalinda | Diego Knore + 108 | Koes | Lisa Mei Ling Fong + April Mae Hinds | Lucamaleonte | Sara Magni | Bethany Marchman | Miraschi | Doriano Modenini | Daniel van Nes | Orticanoodles | Manuel Pablo Pace | Sergio Padovani | Thomas Pagani | Virginia Panichi | Giovanni Pasini | Paolo Polloniato | Thomas Raimondi | Rankore | Elena Rapa | Maria Rubinke | Mimi S | Mustafa Sabbagh | Giuliano Sale | Sika | Skawager Industries | Cristian Sonda | Squp | Mattia Trotta | Ufocinque | Fernanda Veron | Raf Veulemans | Benjamin Vierling | Nicol Vizioli | Chris Von Steiner | Kevin Weir | Stefano Zattera[/spoiler][/wpcol_1half_end] [wpcol_1half id=”” class=”” style=””]

Le altre due sezioni saranno invece delle collaborazioni. La prima – Tulpa – a cura dell’Associazione Culturale Obliqua, è una personale di Guido Bisagni aka 108 (che abbiamo già avuto il piacere di intervistare)[/wpcol_1half] [wpcol_1half_end id=”” class=”” style=””]

La seconda – Passengers – è una collettiva ideata dalla No Title Gallery, collettiva che ha come protagonista l’interazione tra opera e spettatore e che vede esposti i lavori di Marco Cecotto, Marco Ciligot, Roberta Feoli, Gastrovisione, Kindergarten, Christian Palazzo e Andrea Valle.[/wpcol_1half_end]

Oltre alle esposizioni un ricco programma musicale che lascerà sui suddetti, rugosi strati della neocorteccia pure un’indelebile impronta sonora.

QUANDO: 29 agosto – 2 settembre 2012
DOVE: Bassano del Grappa (Vi) | mappa

co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.