Il nome deriva da quello che nell’antichità veniva considerato il legno degli dei, l’agar, dalla cui resina si estrae appunto l’aoúd, utilizzato come essenza nei profumi.
Ma Aoúd è anche e soprattutto un nuovo marchio italiano di gioielli fondato da giovani designers vicentini con la collaborazione di un’importante azienda orafa pure di Vicenza.
Simboli e riti cristiani sono il punto di partenza per una collezione di collane uomo/donna che potrebbero benissimo esser considerate come una versione contemporanea (e blasfema, ma proprio per questo interessante, in uno scontro di suggestioni esotiche, nel tempo e nello spazio, che anima ciascuno questi gioielli) del rosario, realizzate in ottone, argento, pietre colorate, semi e nappe.

La lista dei negozi dove acquistare i gioielli Aoúd la trovi sul sito.

co-fondatore e direttore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Tesori d’archivio: le illustrazioni di moda di fine ‘800 / inizio ‘900