Meet Design: la nuova piattaforma per rilanciare il nostro Design

I cornetti fan sempre bene, ma anche le tortine al cocco, i biscotti e ogni qualsiasi tipo di grassi che possono aiutarti in una giornata piovosa di quelle che solo Milano riesce a regalarti (per fortuna), quindi la conferenza stampa dedicata all’iniziativa Meet Design mi ha conquistata fin dall’inizio, lasciando da parte la colazione (e il pranzo) e pensando solo a ciò che è stato presentato.

In tre frasi, dopo tutto quello che ho ascoltato in Sala Buzzati, Meet Design è: un nuovo modo per far conoscere il nostro design, un nuovo modo per lanciare nuovi talenti e un nuovo modo per dire la propria in dibattiti e confronti vari.
I momenti che caratterizzeranno questa piattaforma multicanale lanciata dal gruppo Rcs saranno: Meet Show, una mostra dal titolo “Design, una storia italiana” che percorrerà la storia del design dal 1948 ad oggi; Meet Talents, presentato dal mensile Case da Abitare e sponsorizzato da Mercedes Benz, che offrirà l’opportunità a giovani designer under 35 di proporre i loro lavori (dei quali i migliori saranno prototipati) e Meet People, che proporrà una serie di incontri, dibattiti ed eventi, organizzati dai direttori delle testate di arredamento del gruppo Rcs.

Il tutto è stato presentato dal direttore del Corriere della Sera Ferruccio de Bortoli, dal direttore di “Case da Abitare” Francesca Taroni, dal curatore della mostra per il Meet Show Marco Romanelli, dall’amministratore delegato del gruppo Rcs Raimondo Zanaboni e da Francesco de Biase, dirigente del settore arti visive della città di Torino.
Due le città scelte per la presentazione di Meet Design: Roma, dal 15 Settembre al 15 ottobre 2011 ai Mercati di Traiano, nel cuore dei Fori Imperiali; e Torino, dal 5 novembre 2011 al 31 Gennaio 2012 a Palazzo Bertalazone di San Fermo.

Per le impressioni a caldo ci vediamo a Settembre (o a Gennaio, per i torinesi). Nel frattempo il sito in cui leggere le ultime novità è questo.

contributor
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.