Wood-stock

Ho disperatamente bisogno di una mini-sedia per mia figlia.
Vuole sedersi, come darle torto? E allora si arrampica sui divani, prova a salire sulle sedie e sugli sgabelli, ma ciò che le serve è né più né meno che una sedia della sua misura. Così potrà mettersi comoda a sfogliare e distruggere le riviste del papà e guardare con la mamma i libri con i dinosauri e urlare te-teeeee o ‘rillo, quando pensa che uno stegosauro assomigli ad un coccodrillo.

In realtà in casa abbiamo bisogno di Wood-stock, la seduta creata da Alberto Fabbian per Plust.
Presentata al Fuorisalone, fa parte della collezione Out/Or, pensata per ambienti interni come per gli outdoors.

Un’unica seduta in polietilene con elementi interscambiabili in faggio. E in pochissimo tempo si trasforma da sedia a sgabello a mini-sedia. Quest’ultima, volendo, diventa pure una specie di cavallo a dondolo (che non assomiglia ad un coccodrillo ma mia figlia apprezzerebbe lo stesso…).

co-fondatore e direttore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Il nuovo poster di Pop Chart con i 100 capolavori della letteratura da “grattare”