Invidio quelli che hanno un carattere e dei gusti talmente definiti che, quando gli amici vedono qualcosa di adatto a lui o a lei, possono dire: è moltoxxxx.
Faccio un esempio: quando da qualche parte trovo qualcosa stile elfo anni ’30, penso è moltoethel! E qualcosa di stravagante ma di classe è decisamente moltoFrancesca. Io invece mi devo rassegnare: non ci sarà mai qualcosa moltoSimone. E infatti farmi dei regali è un vero casino.

Per chi invece un solo molto prima del nome è niente meno che un (pallido) eufemismo è Silvia. Anzi, moltosilvia. Ovvero un vulcano in azione, sotto le mentite spoglie di una giovane fashion designer la cui più grande passione è girare per mercatini e robivecchi dove trovare materiale per le sue fantastiche creazioni che, a seconda di quello che ha sottomano e dell’ispirazione del momento, possono diventare gioielli, borse, accessori o capispalla.

Detta così potrebbe sembrare la solita solfa: quanti ce ne sono che fanno esattamente la stessa cosa, soprattutto di questi tempi? Un’infinità. Eppure nelle creazioni di moltosilvia c’è qualcosa di più, difficile da spiegare.
Avete presente, rimanendo in tema di taglia-e-riassembla, i collage? Che differenza c’è tra un artista che appiccica un po’ di cose tra loro e ne esce un’opera d’arte e tutti quelli che magari fanno qualcosa di molto simile ma sembrano dei mentecatti? Ecco, in questo caso moltosilvia è l’artista.

Bolognese, alle spalle studi d’arte, poi il Polimoda a Firenze, e in seguito un po’ di gavetta all’interno di aziende di moda e di accessori. Nel frattempo c’è la vita parallela, fatta di foulard assurdi, chiavi e targhette, croci e vecchie cravatte firmate, e un’amica/negoziante che la stimola a creare. L’ho conosciuta sabato scorso all’inaugurazione del Temporary Shop di I Love Shopping ed è stata una vera scoperta.

Mi spiace soltanto che le foto non riescano a rendere bene l’idea: dal vivo i suoi prodotti sono tutta un’altra cosa. Ma visto che non ha ancora un sito e se vuoi qualcuna delle sue creazioni – tutti pezzi unici – devi per forza conoscerla, sicuramente scoppierà anche per qualcuno di voi l’amore per un suo pezzo, che per ora è moltosilvia ma che sicuramente è anche moltote, anche se non lo sai ancora.

Per contattarla scrivete a [email protected].

co-fondatore e direttore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
LenzuoLino: la riscoperta di un “nuovo” antico lino passa per un corredino da culla