Jellyface: l’evoluzione applicata ai toys

Jellyface

Se ne sarebbero state tranquille sott’acqua, magari a strisciare contro le gambette di qualche sventurato pargoletto a bagno a pochi metri dalla riva.
Ma le povere meduse, a causa del mare inquinato dai rifiuti e pieno di mucillagini, le loro acerrime rivali, sono state costrette a passare al gradino evolutivo successivo, fare un po’ di ginnastica e rinforzare i loro tentacoli urticanti per poter uscire dall’acqua, raggiungere la terraferma e dare vita a nuove colonie, magari pure a casa vostra.

Sono le Jellyface, i toys creati dal duo di designers italiani Joe e Fau.
Si possono acquistare online in diverse versioni – anche la custom, da disegnare a piacimento – ma se non volete spendere un euro però volete supportare lo stesso la causa delle meduse ed ospitarne un po’ sotto il vostro tetto, potete scaricarvi i paper toys.

co-fondatore e direttore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Un progetto di identità territoriale per Roma: la tesi di Chiara Raho