Un po’ di news

Mamofrizzi

Ultimamente abbiamo un sacco di robe da raccontarvi e visto che non tutte si prestano ad un singolo post, le raccogliamo qui!

1. Frizzilab aka Mamofrizzi: Frizzifrizzi va all’università

Dallo scorso 27 aprile abbiamo un laboratorio presso il Corso di Laurea Magistrale in Moda dell’Università di Bologna, Polo di Rimini.

Ogni lunedì seguiamo per tre ore un gruppo di studenti di Moda e Design del Prof. Mario Lupano per insegnar loro i fondamenti del fashion blogging.
Ovviamente ci stiamo divertendo un mondo ed insieme ai ragazzi abbiamo messo su un piccolo blog, mamofrizzi.wordpress.com, dove loro postano i compiti che assegnamo ogni settimana e da dove pescheremo, pubblicando i migliori articoli anche qui su Frizzifrizzi.

Dateci un’occhiata, commentate ed aiutateci a rendere ancora più interattivo questo progetto!

2. Il Frizzi-gift si sposta al martedì

Proprio perché abbiamo il lunedì piuttosto pieno – tra spostamenti a Rimini, lezione, chiacchiere ecc… – abbiamo deciso di spostare l’appuntamento settimanale con il vostro amatissimo Frizzi-gift al martedì.
Le premiazioni, dunque, saranno di sabato.

In questo modo cominciamo ad aver, oltre agli articoli quotidiani, una serie di appuntamenti fissi: il lunedì ci sono le superappetitose ricette di Ilva. Il martedì, appunto, il Frizzi-gift, il sabato la premiazione e la domenica la rubrica sui libri consigliati dai ragazzi di Finzioni.

A proposito, per chiunque voglia proporre un proprio prodotto per il nostro contest settimanale, chiedete informazioni scrivendo ad [email protected].

3. Tanti nuovi collaboratori

Probabilmente ve ne sarete già accorti, ma oltre ai soliti noti abbiamo un bel gruppetto di nuovi contributors che hanno già iniziato a darsi da fare: Anna, Antonietta, Artemisia, Aurora, Chiccaz, Finzioni, Gaia, Gaylor, Greentouch, Maryinthesky e Sonia K.

Vi ricordo che se volete scrivere per Frizzifrizzi vi basterà andare nella pagina contatti e scriverci tramite l’apposito form. Vi risponderemo in men che non si dica con tutti i dettagli su come fare: sapere utilizzare WordPress non è indispensabile ma molto, molto gradito ;)

4. La pagina infinita

Se andate giù fino in fondo alla pagina di Frizzifrizzi vi accorgerete che si caricheranno man mano nuovi articoli.
In questo modo se per qualche giorno non ci leggete non dovrete più mettervi a navigare fra le varie pagine di archivio, ma potrete gustarvi tutti posts, uno dopo l’altro, fino alla fine dei tempi (ad oggi ce ne sono più di 3300 da leggere, quindi per un po’ state a posto…).

Se invece sul vostro computer lo scroll infinito non funziona significa che non avete attivato i javascript quindi andate dall’amico più nerd che avete e chiedete illuminazioni.

5. Volete le foto?

Ora potrete avere una vostra foto accanto ai commenti che lasciate, semplicemente iscrivendovi a Frizzifrizzi, entrando nel vostro profilo e caricando una foto.
Semplicissimo!

6. Siamo su Twitter

Se amate cinguettare, ci trovate anche su Twitter. Facciamo cip cip per ogni nuovo articolo che esce.

7. Sempre di più

Ci leggete in tanti, eppure continuate ad aumentare. Non c’è giorno in cui qualcuno non ci scriva, via mail, su Facebook, qui su blog (ma pure per strada o in treno, quando ci riconoscono) per dire che ha appena scoperto Frizzifrizzi e farci i complimenti.
Con tasche piene di orgoglio, noi cerchiamo di fare sempre meglio e quando una realtà totalmente indipendente come la nostra riesce ad incalzare concorrenti spalleggiati da grossi editori o ricche società, c’è sempre di che esserne felici!
Leggete i blogs indipendenti! Qua sulla barra laterale ce ne sono eccome da visitare.

8. Il grafico rockstar

Anche se da collaboratore, visto che è sfaticato, è diventato un po’ la nostra mascotte (con una predilezione per farmi gli scherzi telefonici) il caro Luca Laurenti/Mklane è pur sempre un ottimo grafico.
Sabato se ne è andato a Milano a fare una gitarella, è salito sul palco del Cut & Paste ed ha vinto la tappa italiana, vincendosi un pacco da 1 metro cubo di roba che ogni grafico vorrebbe avere ed un viaggio a New York per la sfida finale contro le altre rockstar della grafica.

co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (3)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.