Jelly shoes: non ne abbiamo mai abbastanza

Jelly shoes

Dopo le antesignane Jelly Mouse di Marc Jacobs (1), e le gommose Melissa (2), ecco arrivare le Lofu. Italianissime d’origine, sebbene il nome sia l’acronimo di un anglosassone “Light Object for You”. Tra di esse, ecco spuntare la ballerina in plastica Sophie (3), dal design urbano e, a quanto pare, comodo, con un vezzoso bottoncino a contrasto. Acquistabili direttamente dal sito e disponibili in quattro colori (nero, fucsia, argento e oro).

Altre storie
Le Cartoline Gioiello nate dalla collaborazione tra la designer Giulia Tamburini e il disegnatore Ettore Tripodi