Spaccio in Esterni

Spaccio in Esterni

Non è il titolo di un’autobiografia intelletualoide di un pusher ma lo shop online del gruppo Esterni, che da ormai 12 anni (ri)anima Milano con progetti e interventi che vanno dal design al cinema, alla musica, alla moda.

Allo Spaccio trovate, a prezzi quasi politici, t-shirts e borse oltre che frisbee (e lasciatemi ora qualche riga di riflessione interiore: la mente vaga per i prati estivi, sono le sei di pomeriggio, il frisbee sfreccia da una parte all’altra con tiri a effetto, una bottiglia di tè al limone, ormai scaldato dal sole, ci aspetta sul muretto) e veri e propri cartelli stradali per creare una nuova, ironica, segnaletica della città.

co-fondatore e direttore
  1. io li adoro! ho comprato (tra eventi e on-line) sia magliette che gadget: i cartelli sono stupendi. li consiglio a tutti, soprattutto per fare piccoli regali… divertenti e intelligenti!!

  2. Sinceramente tutta sta cosa di esterni è una bufala cittadina…. un collettivo capitanato da beceri borghesi che vorrebbe far passare idee e/o progetti collettivi di utilità cittadina.
    Andate a lavorare i campi che c’è tanto bisogno.
    S

  3. Non abitando a Milano non ho mai partecipato né assistito ad un progetto di Esterni.
    Ovviamente può piacere o meno quello che fanno ma mi sembra, da qui, da lontano, che si diano da fare come poche altre realtà cittadine.
    Certe volte prima di sparare a zero, senza motivazioni, è meglio guardare un po’ se stessi.
    Chissà che non abbia bisogno qualcun altro della vanga e di un bel trattore, per passare meglio il suo tempo…

  4. Esterni rende Milano più bella, più vivibile, più viva. Chi pensa il contrario non ha capito, o non vuole capire, e basta. E ci serve sicuramente più nei campi che in città

  5. esterni… si grazie… io ci rifarei la segnaletica di casa, sul sito ci son meno cartelli di quelli che in realtà vendono, fate un giro alla mitica palazzina di via paladini 8 a milano il mart o il giov sera… a parte che capirete il vero spirito di esterni… vi verrà voglia di staccare i muri e portarveli a casa…

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Repair if you care: la campagna di Drogheria Studio per Vibram