Control+alt+canc: i bijoux di Katia Bocchi

Katia Bocchi

Che fine fanno le tastiere dei vecchi pc in disuso? Quelle capitate tra le mani di Katia Bocchi diventano ironici key-bijoux, all’insegna del recycled.
La giovane designer di Mirandola (MO), dopo aver disegnato borse per quelli di Mandarina Duck e Momaboma ha pensato bene di creare delle linee tutte sue. E’ nata così Pi CI, che nell’era dell’hi-tech bruciato alla velocità della luce, permette alle vecchie tastiere di continuare a comunicare.

Per informazioni:
[email protected]

tel. 338 9644688

Mostra Commenti (6)
  1. Sì, la tizia di Berlino (l’abbiamo vista anche noi in un mercatino qualche anno fa) credo sia stata la prima. Ora ce ne sono decine che usani i tasti delle tastiere.

  2. E’ molto simile, come idea, a quelli di quella ragazza che lo fa con la tastiera delle macchine da scrivere. Con l’unica differenza che mi piacciono di più le tastiere old style delle macchine da scrivere, questi mi sanno davvero di poco….

  3. sono molto originali invece, anche se li hanno già fatti a berlino ciò non vuol dire che non siano belli. finalmente anche in italia abbiamo qualcuno che ha idee fresche!!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.