Ping Pong dell’illustrazione rapida: una partita illustrata di Ilaria Grimaldi e Dario Volpe

«A un tempo designer (mai definirlo grafico per carità), filosofo, docente, autore, metodologo e più di altro maestro di vita e di pensiero»: così Aiap salutava con un toccante comunicato la scomparsa di Pino Grimaldi, che nel marzo del 2020 l’epidemia di Covid ha strappato alla famiglia, agli amici, alle colleghe e ai colleghi, alle tante studentesse e studenti che ha formato nel corso della sua lunga carriera.
A lui, a Pino — «Pigmalione, Professore, Padre, Partner» — è dedicato un bel progetto in chiave di… P.
Si intitola PPPPP, che sta per Ping Pong Punk Per Pino ed è un volumetto autoprodotto da sua figlia Ilaria Grimaldi, anche lei designer e illustratrice, e da Dario Volpe, designer pure lui, nonché campano, come Pino e come Ilaria, oltre che fondatore e direttore creativo del pluripremiato studio Lettera7.

Ilaria e Dario hanno incrociato le loro strade anni fa proprio grazie a Pino Grimaldi, ed è in suo onore che hanno deciso, nel dicembre del 2020, di lanciarsi, appunto, in un “ping pong illustrato”.
Poche e semplici le regole: tre soli colori a disposizione — bianco, nero e giallo — e poi ci si sfida a colpi di illustrazione, con solo 24 ore per rispondere a quella dell’avversaria o dell’avversario. 24 ore come il tempo di una storia su Instagram, ed è proprio lì, tra le stories e i post del profilo di Ilaria (@edilavorochefai) che si è svolta la partita, arrivata alla fine a ben 100 scambi, in un rimpallarsi pieno di ironia e di citazioni.

Ilaria Grimaldi e Dario Volpe, “Ping Pong Punk Per Pino”, autoproduzione, 2022
(foto: Frizzifrizzi)

Lo scorso 16 aprile, in occasione di quello che sarebbe stato il 74º compleanno dell’amato Pino, tutte le tavole sono state infine raccolte in un libriccino autoprodotto, uscito in sole 100 copie e accompagnato da un’avvertenza («Le illustrazioni contenute nelle seguenti pagine presentano alcuni tratti sporchi e diverse imperfezioni, dovute spesso ai tempi di realizzazione (meno di 24h). Avremmo potuto ritoccarle o rifarle in fase di impaginazione ma abbiamo scelto di mantenere il segno originale per non alternarne il sapore. Potrebbero contenere tracce di kazzimma») e da una postfazione a cura di Daria Grimaldi, sorella di Ilaria, che di questo gioioso e al contempo toccante tributo scrive:
«Un grande maestro non smette mai di insegnare, soprattutto se la sua traccia, il suo Segno, resta nei legami che ha costruito. […] chi avrà in mano questo libro sarà testimone di una storia bella, che dura da moltissimi anni e che ha tutta l’intenzione di continuare ancora per molto tempo, diventando eterna ogni volta che sarà raccontata. Una storia che non parla dei due illustratori, ma attraverso loro, narra la storia d’amore di cui avrebbe bisogno ogni mente creativa: quella con una grande personalità, mai invadente, che possa aiutare a trovare la propria forma ed il proprio posto nel mondo, senza deformarsi. Racconta la gratitudine incontenibile per aver lasciato molto più di una buona tecnica: un modo di vivere la passione ed il talento, un punto di vista, una tensione alla meraviglia. La voglia genuina di “eligere ex omnibus optima”».

Ecco, “scegliere tra tutte le cose quelle migliori” mi pare uno dei più grandi insegnamenti che si possano dare. E Pino Grimaldi, come maestro e come padre, oltre che come professionista e come prof., è evidente — anche da questo omaggio — che abbia fatto un ottimo lavoro.

Ilaria Grimaldi e Dario Volpe, “Ping Pong Punk Per Pino”, autoproduzione, 2022
(foto: Frizzifrizzi)
Ilaria Grimaldi e Dario Volpe, “Ping Pong Punk Per Pino”, autoproduzione, 2022
(foto: Frizzifrizzi)
Ilaria Grimaldi e Dario Volpe, “Ping Pong Punk Per Pino”, autoproduzione, 2022
(foto: Frizzifrizzi)
Ilaria Grimaldi e Dario Volpe, “Ping Pong Punk Per Pino”, autoproduzione, 2022
(foto: Frizzifrizzi)
Ilaria Grimaldi e Dario Volpe, “Ping Pong Punk Per Pino”, autoproduzione, 2022
(foto: Frizzifrizzi)
Ilaria Grimaldi e Dario Volpe, “Ping Pong Punk Per Pino”, autoproduzione, 2022
(foto: Frizzifrizzi)
Ilaria Grimaldi e Dario Volpe, “Ping Pong Punk Per Pino”, autoproduzione, 2022
(foto: Frizzifrizzi)
Ilaria Grimaldi e Dario Volpe, “Ping Pong Punk Per Pino”, autoproduzione, 2022
(foto: Frizzifrizzi)
Ilaria Grimaldi e Dario Volpe, “Ping Pong Punk Per Pino”, autoproduzione, 2022
(foto: Frizzifrizzi)
Ilaria Grimaldi e Dario Volpe, “Ping Pong Punk Per Pino”, autoproduzione, 2022
(foto: Frizzifrizzi)
co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.