Cinque libri gioco

Da qualche anno mi sono appassionato ai giochi da tavolo. Ho anche messo su uno studio con una socia per produrne di nostri. Ma questa è un’altra storia e ve ne parlerò quando usciranno i primi. Nel frattempo, dedicandomi a questa nuova passione ne ho riscoperta una vecchia, ovvero i libri gioco. Da ragazzo ricordo con piacere la serie fantasy di Lupo Solitario, ma in anni recenti ne sono usciti parecchi per bambini più piccoli e che trovo molto interessanti.


Cinque è una rubrica di Davide Calì che parla di cinque libri, cinque fumetti o cinque-qualsiasi-altra-cosa.

1

Titans
di Théo Guignard, Amaterra

Dopo alcuni libri di labirinti Théo Guignard ha prodotto questa sua personalissima variante del classico gioco del “trova le differenze” in cui ha disegnato 12 titani, dettagliatissimi, nei quali perdere diottrie in cerca di 7 elementi diversi.
Tra i giganti ce n’è uno informatico, interamente fatto di monitor e tastiere di computer, uno fatto di mostri e uno di esseri umani, uno assemblato con elementi industriali e uno fatto di grattacieli, uno fatto di paesaggio e uno militaresco, uno labirintico e uno lacustre. E ancora: uno fatto di dolci, uno di autostrade e uno di luna park.
Bellissimo.

2

Il grande libro dei giochi dei draghi
di Anna Láng, White Star

Un libro interamente cartonato che contiene 8 giochi. Si tratta perlopiù di varianti del gioco dell’oca e di tris, con un’ambientazione fantasy e dove, di volta in volta, c’è da muovere pedine e cercare tesori, saltare tra un sasso e l’altro in un fiume di lava, rubare al drago tutte le sue monete o fare a gara, tra cavalieri, a chi per primo libererà la principessa.
Il tutto è corredato da pedine-drago e pedine-personaggio, token e dadi che, una volta finito il gioco si possono re-inserire nella fustellatura. In alcuni casi, bisogna tirare il dado stando su un piede solo, ruggendo come un drago o sibilando come un cobra.
Insomma, ideale per un pomeriggio piovoso o per una serata giochi. Tutti i giochi sono da due, ma si può anche giocare in quattro dividendosi in squadre e giocare l’intero libero in modalità torneo.
Molto bello!

3

Enigmi. Sfida la tua mente con 25 racconti del mistero
di Victor Escandell, IdeeAli

25 raccontini che contengono un piccolo mistero da risolvere. C’è il furto di una chiavetta contenente la soluzione degli esami in una scuola, un’eredità da incassare, un orologio rubato, il furto di una matrioska, un incidente di caccia, e poi: una fuga di prigione, un avvelenamento e tanti altri enigmi e indovinelli divertenti da risolvere.
La soluzione è contenuta sotto un’aletta. Gli enigmi sono suddivisi per livelli di difficoltà (la cui risoluzione quindi conferisce diversi punteggi). Oltre a questo sono usciti anche altri titoli: 25 enigmi scientifici, 25 storici
Insomma, se vi piace il genere, avrete di che divertirvi!

4

Il cavaliere coraggio
di Delphine Chedru, Franco Cosimo Panini

Questo di Delphine Chedru è solo il primo di una serie di cinque titoli che devo dire, sono uno più bello dell’altro. Ma andiamo con ordine: il Cavaliere Coraggio ha perso proprio ciò che gli dà il nome: il coraggio! Sta al lettore quindi aiutarlo. Con il classico meccanismo della scelta multipla, il lettore viene guidato attraverso un percorso disseminato di insidie. Ci sono labirinti da risolvere, porte da scegliere, indovinelli da risolvere, oggetti da trovare e poi giganti, leoni e sirene!
Il libro è abbastanza “cattivo” di certo non lo risolverete al primo tentativo.
Quando uno pensa di essere arrivato in fondo, puntuale arriva il cattivo della storia che riporta il cavaliere indietro. Il libro diventa così un vero e proprio labirinto narrativo dal quale a un certo punto sembra impossibile trovare l’uscita ma c’è eccome: basta fare attenzione e scegliere il percorso giusto.
Tutta la serie è un must have!

5

ZoomBi
di Stefano Ascari ed Enrico Macchiavello, Edizioni EL

Un divertente fumetto-gioco, in cui sei personaggi si muovono, come da cliché del genere, in una città infestata dai morti viventi, cercando la salvezza. Le doppie pagine a fumetti si alternano a doppie che traboccano di zombie e di personaggi da individuare per poter passare alla pagina successiva. Una sorta di Dov’è Wally? con cadaveri deambulanti al posto di simpatici tizi in maglia a righe e occhiali tondi.
Da avere!

editorialista
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.