Cinque albi illustrati di Satoshi Kitamura

Satoshi Kitamura è, secondo me, uno degli autori più interessanti e rappresentativi nel catalogo di Andersen Press, in cui trovate altri giganti, come David Mckee e Tony Ross.
Tra la fine degli anni Ottanta e l’inizio dei Novanta i suoi libri erano tradotti in Italia da Mondadori. In seguito, sono spariti ed è un peccato perché ce ne sono di molto belli.
In attesa che prima o poi qualcuno decida di ripubblicarli, ve ne propongo, come al solito, cinque.


Cinque è una rubrica di Davide Calì che parla di cinque libri, cinque fumetti o cinque-qualsiasi-altra-cosa.

1

Igor. The bird who couldn’t sing
di Satoshi Kitamura, Andersen Press

Arriva la primavera e con la primavera gli uccelli cominciano a cantare. Ci prova anche Igor, ma quello che esce dal suo becco è un suono a dir poco straziante!
Igor prova a esercitarsi ma inutilmente. Va a lezione dal cigno ma nemmeno lui riesce a farlo cantare intonato. Igor si ripromette allora di non cantare mai più, ma non è facile, mentre chiunque altro lo fa. Poi un giorno, appoggiato su una roccia, quando è sicuro che nessun possa sentirlo…

Link
2

In the attic
di Hiawyn Oram e Satoshi Kitamura, Andersen Press

È sempre stato uno dei miei preferiti di Kitamura. Un bambino annoiato dai suoi mille giocattoli decide di usare la scala per salire in soffitta. Apparentemente in soffitta non c’è nulla ma poi il bambino incontra una famiglia di topolini, una colonia di scarafaggi, un ragno. Poi trova un motore, lo accende e la soffitta decolla letteralmente, sorvolando la città.
Una bella storia sul potere dell’immaginazione.

Link
3

A boy wants a dinosaur
di Hiawyn Oram e Satoshi Kitamura, Andersen Press

Ben ha un cane, Alice ha due lumache e Alex? Alex vorrebbe tanto un dinosauro. Il nonno lo porta allora la dino-store, per sceglierne uno. Alex è indeciso tra un triceratopo e un diplodoco. Poi vede un massospondylus e decide per quello. Ma tenere un dinosauro in casa non è facile: mangia molto e non sta nella vasca da bagno per fare il bagnetto, e tutto in casa è troppo piccolo per lui.

Link
4

Sheep in wolves clothing
di Satoshi Kitamura, Andersen Press

Georgina, Hubert e Gogol sono tre pecore che decidono di passare la giornata al mare. Quando arrivano in spiaggia un gruppo di lupi molto eleganti che giocano a golf consigliano alle pecore di togliersi le pellicce di lana, perché l’acqua salata non le sciupi. Le pecore seguono il consiglio dei lupi gentili ma quando escono dall’acqua, lupi e pellicce sono spariti!
Le tre poverine sono costrette così a tornare a casa in mutande. Come fare a ritrovare le loro pellicce di lana? Si rivolgono a un investigatore privato e insieme a lui cominciano a seguire un lungo filo di lana…

Link
5

Angry Arthur
di Hiawyn Oram e Satoshi Kitamura, Andersen Press

Arthur vorrebbe stare alzato per vedere un film western, ma la mamma gli dice che è tardi ed è ora di andare a dormire. Arthur allora si arrabbia, si arrabbia talmente che scatena une tempesta che spazza via la casa, e poi un uragano che spazza via la città, e poi un terremoto che distrugge la Terra e poi… La rabbia di Arthur distruggerà l’intero universo, fino a che non rimarrà da solo, a vagare su un asteroide e chiedersi: ma perché mi ero arrabbiato tanto?

Link
editorialista
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.