Partecipa al Booktober. Dal 1º al 31 ottobre.

Il Gallinario: un’enciclopedia illustrata dedicata alle galline

Facciamo un po’ di fact checking.
«Gallina che canta ha fatto l’uovo», dice il proverbio.
🐔 Vero, ma solo in parte. Col suo classico co-co-de la gallina segnala di aver deposto l’uovo (tra l’altro è interessante specificare che lo fa per massimizzare le possibilità di sopravvivenza: col suo verso invita le altre galline a fare altrettanto, in modo che l’eventuale predatore abbia più possibilità di scelta, e la probabilità che prenda il suo uovo si abbassino). Ma c’è anche un co-co-deeeee più forte che segnala pericolo, oltre al chiocciare mentre si razzola in cerca di cibo, e al tubare dei momenti di relax.
Quindi è vero che, se fa l’uovo, la gallina canta. Ma quando canta non è sempre per via dell’uovo.

«Avere un cervello di gallina», per dire di qualcuno particolarmente stupido.
🐔 Falso. La materia grigia delle galline è ridotta per dimensioni ma assai densa in quanto a neuroni, più di molti mammiferi. Ci sono galline che giocano a bowling, che fanno esercizi di equilibrio e percorsi di abilità e che suonano il pianoforte.

«Esiste una gallina completamente nera. Persino gli organi interni lo sono».
Sembra una notizia da sito di ufologia o da chat di complottisti, e invece…
🐔 Verissimo. È la Ayam Cemani, diffusa a Giava e Sumatra. Ha occhi neri, cresta nera, orecchie nere, bargigli neri, pelle nera, unghie nere, scheletro nero e organi neri.

Barbara Sandri, Francesco Giubbilini e Camilla Pintonato, “Il Gallinario”, Quinto Quarto, ottobre 2020 (foto: Frizzifrizzi)

Questo, e molto — molto, molto — altro l’ho imparato da Il Gallinario, una vera e propria enciclopedia illustrata dedicata a galli, galletti, galline, polli, pollastri, pulcini, pulcinotti e chiocce.

Il poster allegato al libro (foto: Frizzifrizzi)

Scritto da Barbara Sandri e Francesco Giubbilini, entrambi fondatori di Tutto sulle galline (blog che, visto il titolo, non ha certo bisogno di ulteriori spiegazioni), il libro è illustrato dall’artista veneziana Camilla Pintonato — che coi gallinacei ci sa fare, essendo anche autrice dell’albo Questo non è un pollo.

Tra un razzolare e un crocchiare, un chiocciare e un deporre le uova, Il Gallinario è uno di quei libri che, finché non lo vedi, non sai di volerlo. Anche perché la gallina non è il solito animale da copertina, se messo in confronto a più blasonate bestie “amiche dell’uomo” come il cane e il cavallo, che solitamente monopolizzano i racconti sull’addomesticamento delle specie.

Venuta dalle giungle asiatiche, dove fino a 5000 anni fa viveva libera e selvaggia, quando ha incrociato la propria strada con quella dell’homo sapiens, la gallina è diventata sua compagna di vita e una delle sue principali fonti di nutrimento, rimanendo però in una sorta di serie B tra gli animali da compagnia, da allevamento e da cortile (nelle gite alla fattoria i bambini si entusiasmano per vacche, caprette, asini, mentre serve un uovo appena sfornato o un gallo canterino perché sul tema libero qualcuno si ricordi poi del pollaio).

Barbara Sandri, Francesco Giubbilini e Camilla Pintonato, “Il Gallinario”, Quinto Quarto, ottobre 2020 (foto: Frizzifrizzi)

Il Gallinario ribalta tutto. Spiega comportamenti e anatomia, mostra livree bellissime e creste strepitose, rivela simbolismi e svela persino misteri finora senza risposta (un po’ defilato, a pag. 43, c’è finalmente il responso alla fatidica domanda «è nato prima l’uovo o la gallina?»).
In sostanza, dà ragione a Cicerone quando scriveva: «Colui che ha ucciso un gallo senza che ce ne fosse bisogno non ha commesso una colpa minore di colui che ha strangolato il padre».

Coloratissimo, “pieno come un uovo”, interessante dalla prima all’ultima pagina, il libro è stato pubblicato dalla piccola casa editrice indipendente Quinto Quarto e presto uscirà anche in molte altre lingue.

Barbara Sandri, Francesco Giubbilini e Camilla Pintonato, “Il Gallinario”, Quinto Quarto, ottobre 2020 (foto: Frizzifrizzi)
Barbara Sandri, Francesco Giubbilini e Camilla Pintonato, “Il Gallinario”, Quinto Quarto, ottobre 2020 (foto: Frizzifrizzi)
Barbara Sandri, Francesco Giubbilini e Camilla Pintonato, “Il Gallinario”, Quinto Quarto, ottobre 2020 (foto: Frizzifrizzi)
Barbara Sandri, Francesco Giubbilini e Camilla Pintonato, “Il Gallinario”, Quinto Quarto, ottobre 2020 (foto: Frizzifrizzi)
Barbara Sandri, Francesco Giubbilini e Camilla Pintonato, “Il Gallinario”, Quinto Quarto, ottobre 2020 (foto: Frizzifrizzi)
Barbara Sandri, Francesco Giubbilini e Camilla Pintonato, “Il Gallinario”, Quinto Quarto, ottobre 2020 (foto: Frizzifrizzi)
Barbara Sandri, Francesco Giubbilini e Camilla Pintonato, “Il Gallinario”, Quinto Quarto, ottobre 2020 (foto: Frizzifrizzi)
Barbara Sandri, Francesco Giubbilini e Camilla Pintonato, “Il Gallinario”, Quinto Quarto, ottobre 2020 (foto: Frizzifrizzi)
Barbara Sandri, Francesco Giubbilini e Camilla Pintonato, “Il Gallinario”, Quinto Quarto, ottobre 2020 (foto: Frizzifrizzi)
Barbara Sandri, Francesco Giubbilini e Camilla Pintonato, “Il Gallinario”, Quinto Quarto, ottobre 2020 (foto: Frizzifrizzi)
Barbara Sandri, Francesco Giubbilini e Camilla Pintonato, “Il Gallinario”, Quinto Quarto, ottobre 2020 (foto: Frizzifrizzi)
Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.