dallafinestra: le storie illustrate della quarantena diventano un libro

Una storia, intitolata L’occhio che batte, comincia così:
«Me ne sto seduto, i rimbombi delle pentole sbattute alle finestre, gli “Azzurro” ruttati da amplificatori improvvisati sui balconi, coi Mameli asincroni e le torce indagatrici».

Un’altra, Due grucce, è la cronaca di uno sbirciare curioso. C’è un alone di mistero e si respira solitudine sia dalla finestra che guarda che da quella che è guardata:
«Tre finestre più in là del bonsai, c’è la stanza di un ragazzo. Non so chi sia, non credo nemmeno di volerlo sapere. Ogni tanto, la sera, lo vedo entrare per poi uscire subito, dimenticandosi la luce accesa. Non so che stanza sia, da fuori sembra vuota, ci sono solo due grucce appese da due anni almeno».

Un’altra, Il merlo e la luna, finisce in poche righe:
«Dalla mia finestra vedo le palme. Sopra le palme un nido di merli. Più in là il bosco, più in su la luna. La mia quarantena è stata un rifugio, un viaggio lento, un lungo puzzle. Il merlo e la luna, tutti i giorni con lo stesso cielo».

(courtesy: dallafinestra)

Quelli appena citati sono soltanto alcuni frammenti dei brevi, mini e micro-racconti raccolti durante la quarantena dal progetto dallafinestra, nato a fine marzo dall’idea dell’art director Giulia Ortuso.
Quando la gran parte di noi ha cominciato a ritirarsi nelle proprie case, e a esistere in quanto figure affacciate alle finestre — quelle degli edifici come pure quelle degli schermi — Ortuso ne ha aperta una virtuale e da lì, insieme a una squadra composta da sette persone (Cecilia Braguglia, Federica Fabbian, Leo Labate, Edith Loprieno, Massimiliano Piccolo e Davide Reggiani) ha intercettato pensieri scritti, video e audio di quanti volevano condividere sensazioni ed emozioni, sopratutto quelle positive, che li hanno accompagnati nella ormai archiviata (e sicuramente mai rimpianta) Fase 1.

Ogni storia — riadattata, se necessario, dal gruppo di autori del progetto — è uscita sul sito e sui social (Facebook e Instagram) accompagnata da un’illustrazione originale.
Ai pennelli, alle matite e alle tavolette grafiche decine di illustratrici e illustratori: Francesco Agresti, Laura Angelastri, Annalaura, Elisa Ansuini, Alessio Anthony, artecreosa, Lorenzo Assennato, Magda Azab, Anna Balducci, Lucio Barbuio, Pietro Barone, Silvia Bettini, Bic Indolor, Roberto Hikimi Blefari, Federica Bocchi, Valentina Bongiovanni, Chiara Brazzale, Giulia Cabrini, Roberta Cavaliere, ceranera, Chiaramente, Elettra Cudignotto, Gabriele Dal Fabbro, Cristina Damiani, Debs Illustrazioni, Adry De Martino, Giulia Del Mastio, Brenda Del Rosso, Elena Della Rocca, Luca Di Bartolomeo, Denny Di Pasquantonio, Elena Domenichini, Federica Fabbian, Fatomale, Clara Fois, Valentina Fontana, Frelly, FUMO, g_visualstudio, Ornella Gangemi, Serena Gianoli, Riccardo Guasco, Eleonora Guido, Haru Graphic, Francesca Lazzaroni, Tiziano Lettieri, Luigi Leuce, Edith Loprieno, Alessandra Loreti, ma_non_ti_scordar_di_me, Maria Marega, Paolo Mazzini, MEDesignRome, Luca Morello, Jessica Morichi, Alessandra Moscatelli, Federica Nurchi, Giulia Ortuso, Cristina Paleari, Alessandro Pancosta, Margherita Paoletti, Elena Pedroli, Angelica Petrini, Valeria Pisani, Francesca Ponzini, Francesco Poroli, Laura Proietti, Davide Reggiani, Silvia Reginato, Marta Ronci, Marco Ronda, Silvia Rossana, Silvia Rossini, Giusy Russo, Marianna Sansolini, Cinzia Santi, Maria Silva, Silvia Sperduta, Francesca Tabasso, Francesca Tucci, Beatrice Xompero, Ludovica Zedda, Federica Zingaro.

(courtesy: dallafinestra)
(courtesy: dallafinestra)

Nel corso delle settimane, quello di dallafinestra è diventato un vero condominio — su Instagram la struttura a edificio verticale è ancora più evidente — e ora il progetto sta per concretizzarsi in un libro, che raccoglierà tutte le storie e le illustrazioni.
«Abbiamo vissuto un momento di grande fatica, ma forse ricordare e fissare nella memoria ciò che è avvenuto è indispensabile per ripartire», spiegano gli autori, che devolveranno il ricavato al Policlinico di Milano.

Il libro, in uscita tra pochi giorni, si potrà acquistare su dallafinestra.it e sul sito di 4graph, la tipografia online che ha collaborato all’iniziativa.

(courtesy: dallafinestra)
Altre storie
Alfa-Beta: una campagna di crowdfunding per ristampare il libro di Aldo Novarese nel 1964