Illustrazione di Marianna Coppo, tratta da “Bravo Buz!”, Terre di mezzo

15 libri illustrati da non perdere questa primavera

I due mesi di congelamento delle attività produttive dovuti all’emergenza sanitaria Covid-19 hanno purtroppo impattato gravemente anche il mondo dell’editoria, che si è ritrovato con fiere e scuole chiuse e i distributori fermi.
All’editoria per l’infanzia è mancata la Fiera Internazionale del Libro per Ragazzi di Bologna, un importantissimo appuntamento per tutti i professionisti del settore, per conoscere le novità ma anche proporre i propri progetti direttamente agli editori.

Con la riapertura delle librerie, si rimetterà in moto? Lo speriamo.
Ho selezionato 15 libri illustrati scelti tra le novità di questa strana primavera.
Forse non tutte saranno già disponibili (perché i distributori hanno interrotto la consegna delle novità un mese fa) ma al massimo potete prenotarli!

Bravo Buz!

di Marianna Coppo, Terre di mezzo
terre.it/prodotto/bravo-buz

Marianna Coppo ci ha abituato a storie divertentissime e un po’ bislacche. A me era piaciuta moltissimo in Una storia molto in ritardo (Terre di mezzo) ma aspettavo con ansia il suo nuovo libro tradotto dall’America.
Bravo Buz! è la storia di un cane molto educato e casalingo. Certo che, se almeno una volta potesse correre libero per un prato, assaggiare quello che vuole e soprattutto rotolarsi nella terra…

Pomelo, elefantino da giardino

di Ramona Badescu e Benjamin Chaud, Terre di mezzo
terre.it/prodotto/pomelo-elefantino-da-giardino

Benjamin Chaud è una super-star dell’illustrazione francese, conosciuto soprattutto per Una canzone da Orsi (pubblicato in Italia da Franco Cosimo Panini Editore) e con il quale ho il piacere di lavorare da diversi anni per la serie americana seguita al successo di I didn’t do my homework (tradotta in Italia da Rizzoli).
Insieme a Ramona Badescu, Benjamin ha firmato una serie di bellissimi libri, dedicati a Pomelo, un minuscolo elefantino rosa con una proboscide lunghissima.
Pomelo è un sognatore, è avventuroso ma soprattutto è un elefantino che si fa, proprio come i bambini, tantissime domande. Ogni libro di Pomelo contiene diverse storie. 
Spero sinceramente che dopo questo titolo arrivino presto anche tutti gli altri.

Fatti assodati sulle uova

di Lena Sjöberg, Camelozampa
camelozampa.com/shop/fatti-assodati-sulle-uova

Lo sapevate che i dermatteri (noti come forbicine) sono tra i pochissimi insetti che si prendono cura dei piccoli dopo la schiusa? E che le uova dell’ùria sono a forma di pera per non rotolare giù dalle scogliere? E che un luccio di 5 chili può deporre circa 90.000 uova?
Questi e tantissimi altri fatti assodati sulle uova riempiono le pagine di questo curioso e interessantissimo non-fiction. Da bambino lo avrei adorato.

Il piccolo libro dei grandi segreti animali: cuccioli

di Maja Säfström, Nomos
nomosedizioni.it/prodotto/il-piccolo-libro-dei-grandi-segreti-animali-cuccioli

Anche questo non-fiction raccoglie notizie curiose sugli animali. Leggendolo scoprirete che la gravidanza delle salamandre può durare anche tre anni, che i piccoli dello squalo toro si sviluppano due alla volta, ma solo uno vede la luce, perché la selezione naturale inizia già nel ventre materno, che i cuccioli di cammello nascono senza gobbe, che i diavoli di Tasmania posso partorire anche 30 piccoli per volta, ma hanno solo quattro capezzoli per allattarli, per cui sopravvivono solo i primi a trovarli, e moltissime altre notizie curiose sul mondo dei cuccioli.

Harold e la matita viola

di Crockett Johnson, Camelozampa
camelozampa.com/shop/harold-e-la-matita-viola

Pubblicato per la prima volta nel 1955 e già edito più volte in Italia, torna in una nuovissima edizione a cura di Camelozampa.
Tutto comincia con una passeggiata al chiaro di Luna, poi c’è una scorciatoia, un bosco, un drago spaventoso, un picnic, una scalata, un viaggio in pallone che porta in una grande città, ma tutto è soltanto immaginato, da Harold, e disegnato dalla sua magica matita viola, che come ogni matita è capace di creare mondi fantastici.

Il grande debutto

di Eva Francescutto e Alberto Lot, Minibombo

Mi piacciono i libri di Minibombo perché spesso partono da un piccolo pretesto, un’idea minima, intorno alla quale si sviluppa tutta una storia. I miei preferiti nel loro catalogo sono Un mare di tristezza di Anna Iudica, Chiara Vignocchi e Silvia Borando e Allarme rosso di Marco Scalcione.
Qui invece si parla di un debutto, ma dove? In teatro forse, ma non si sa, perché siamo al buio, e nel buio della scena udiamo semplicemente delle voci. Sono quelle degli attori? Probabilmente… Tutti infatti son un po’ agitati per il debutto… Finale a sorpresa.

Domenica

di Fleur Oury, Giralangolo

Quella di Clementina è una famiglia di volpi. È domenica ed è il giorno in cui si va a trovare la nonna, che vive da sola. A Clementina non piace molto andare dalla nonna. Ci sono sempre tante regole da rispettare e poi nonna che è sempre piena di ramoscelli incastrati del pelo. 
Dopo pranzo Clementina esce in giardino e in una siepe trova un buco. Dall’altra parte del buco incontra un coetaneo umano con cui fa amicizia.

Bertolt

di Jacques Goldstyn, Lupoguido
guidotommasi.it/lupo-guido/catalogo/bertolt

È la storia dell’amicizia tra un bambino e Bertolt, un grande albero. Bertolt è un rifugio, un parco giochi, un amico al qualche confidare segreti o dall’alto del quale spiare gli adulti.
Viene la primavera e tutti gli alberi si vestono di foglie, tranne Bertolt.
Molto delicato.

Giacomino già che sei in piedi

di Angelo Mozzillo e Umberto Mischi, Biancoenero

Bei tempi quando poteva gattonare tranquillo per casa! Da quando Giacomino ha mosso i suoi primi passi da bipede è stato tutto un «Giacomino, già che sei in piedi mi prendi questo, mi porgi quell’altro?». 
Angelo Mozzillo è un giovane autore che mi piace molto sia nella sua vena umoristica che in quella più esistenziale. Dopo Il Natale dell’Orco Narice (Lilliput), Mozzillo ritorna con una prima lettura divertentissima. Giacomino infatti, un giorno decide che ne ha abbastanza, si siede su una sedia comoda e non si alzerà più. Si veste sulla sedia, dorme sulla sedie, per prendere le cose più distanti usa un ombrello. Niente lo smuove, nemmeno il camioncino della granita, nemmeno un maremoto lo farebbe alzare! Riuscirà a resistere?

Grolefante & Topolino, che amicizia bestiale!

di Pierre Delye e Ronan Badel, Terre di mezzo
terre.it/prodotto/grolefante-topolino-che-amicizia-bestiale

Quella tra Groelefante e Topolino è una strana amicizia, ma in fondo nemmeno tanto: entrambi sono grigi, hanno grandi orecchie, una coda e quattro zampe. I due amici vivono micro storie quotidiane buffe, adatte a bambini di 3-5 anni.
È un ottimo primo fumetto per chi vuole misurarsi per la prima volta con i balloon. Si può leggere come una storia unica o come 32 storie autoconclusive. Secondo me ci sono anche ottimi spunti per farne teatro con i piccolissimi.

Sulle tracce del DNA

di Claudia Flandoli, Editoriale Scienza
editorialescienza.it/it/libro/sulle-tracce-del-dna-graphic-novel-per-ragazzi.htm

Un altro Fumetto, ma questo volta a tema scientifico. Ambra e la sua gemella ci guidano alla scoperta del DNA in un fumetto divulgativo ma non noioso.
Per tutti gli scienziati e le scienziate in erba.

Il giardino dei sogni

di Maike Neuendorff, Carthusia
carthusiaedizioni.it/libri/469/il-giardino-dei-sogni

In questa selezione non poteva mancare un silent book. Una mamma e il suo bambino scoprono che dietro un muro si nasconde un incredibile, immenso giardino. Una storia senza parole ma rigogliosa di piante, di fiori e di uccelli.

Essere me

di Luca Tortolini e Marco Somà, Kite Edizioni
kiteedizioni.it/it/libri/illustrati/essere-me

Dopo Io e Charlie, (Orecchio Acerbo) dedicato a Chaplin, Tortolini torna a omaggiare il cinema con un libro dedicato al gorilla più famoso del grande schermo di cui racconta la vita da divo: i giornalisti, gli sponsor, le richieste quotidiane. Sembra tutto bello, ma non è facile, essere un gorilla famoso!
Le illustrazioni sono del bravissimo Marco Somà di cui forse ricorderete L’infinito, di Giacomo Leopardi (Einaudi Ragazzi) o Il venditore di felicità, che abbiamo fatto insieme per Kite.

È arrivato un dinosauro

di Elena Levi e Giulia Pastorino, Edizioni Clichy
edizioniclichy.it/libro/e-arrivato-un-dinosauro

Mamma e papà hanno un annuncio da fare: presto in casa arriverà una sorpresa. Che cosa sarà?
Ma è ovvio: un dinosauro! Lucia sa già come chiamarlo: Dino. Non vede l’ora che arrivi per portarlo fuori a passeggiare e al mare e dargli da mangiare e portarselo a letto a dormire.
Ma siamo sicuri che è proprio un dinosauro che sta per arrivare?
Le illustrazioni sono di Giulia Pastorino, una giovane illustratrice da tenere d’occhio!

Chiedi a tuo padre

di Davide Calì e Noemi Vola, Corraini Editore
corraini.com/it/catalogo/scheda_libro/1620/Chiedi-a-tuo-padre

Chiudo con un mio libro, uscito in Portogallo prima di Natale e tradotto adesso in italiano da Corraini.
Perché gli adulti usano frasi contorte per dirti le cose?
«Capirai quando sarai grande», «Chiedi a tua madre», «Aspetta di avere dei figli» sono solo alcune delle frasi tipo che gli adulti ripetono fino allo sfinimento. Ma hanno davvero un significato? E se sì. Quale? Finalmente un libro che mette chiarezza sulla lingua criptica degli adulti.
Le illustrazioni sono della bravissima Noemi Vola.

editorialista

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre storie
Il mio diavoletto, una fanzine di Valeria Santamaria dedicata alla tristezza