(OO) Un corto d’animazione dedicato a un naso in fiamme

La rinite, più comunemente detta congestione nasale, si ha quando le mucose del naso sono infiammate, causando starnuti, narici che colano, difficoltà a respirare bene, mal di testa, stanchezza.

Per chi ce l’ha è un disturbo assai noioso, ma — visto che è molto diffuso e affligge milioni di persone in tutto il mondo — non è particolarmente eccitante da raccontare: non si tratta di una malattia esotica, non ci sono di mezzo allucinazioni né terapie fisiche bizzarre, rarissimamente crea drammi particolari e degni di nota.
Insomma, la rinite non è il primo soggetto che verrebbe in mente a qualcuno in cerca di un soggetto per una storia o un cortometraggio. A meno che questo qualcuno non si chiami Seoro Oh.

Filmmaker, illustratore e animatore sudcoreano, Oh è un maestro nel trasformare in splendidi corti animati cose apparentemente tutt’altro che interessanti, tipo quelle che succedono nel suo corpo. Qualche anno fa, con Afternoon Class, si portò a casa una valanga di premi mostrando uno studente — che poi era lui stesso — alle prese con la sonnolenza durante una lezione pomeridiana.
Stavolta, invece, è proprio la rinite, di cui Oh soffre, la protagonista di (OO), cortometraggio che già nel titolo simboleggia il naso.

Come li costruisci sei minuti di muco e starnuti tenendo lo spettatore incollato allo schermo? Questione di ritmo e di continue invenzioni visive, elementi nei quali Seoro Oh — che però ha dichiarato allo staff di Vimeo che prossimamente vorrebbe lavorare a un film con una visione del mondo e una vera storia — è indiscutibilmente un maestro.

Altre storie
Come leggere più libri nell’era d’oro dei contenuti