Ne voglio ancora. Datemi un’ora di video così. Voglio perdere il senno tra quei fiumi di rosso scarlatto e di blu più profondo degli occhi di un vecchio amore. Voglio volare via tra quei vortici cromatici e nuotare in mezzo alle onde di inchiostro.

Realizzato dal marchio americano di cancelleria Field Notes per promuovere due tra gli ultimi blocchi note prodotti — gli End Papers stretti e lunghi, impreziositi da carte marmorizzate vintage all’interno —, il video mostra appunto l’antica tecnica della marmorizzazione, qui praticata da due artigiane, Sevim Surucu e Cary Suneja.

Surucu e Suneja sono entrambe di origine turca. Non è un caso: si ritiene sia stato il popolo turco a inventare, nel ‘200, questo particolare metodo di decorare la carta, diffusosi poi nel resto del mondo, in Oriente (in Giappone c’è una tecnica simile chiamata suminagashi) come in Occidente, e fino a qualche decennio fa molto utilizzato per i risguardi dei libri.

Ma se il video qua sopra è tanto affascinante quanto breve, in rete ci sono comunque molti filmati interessanti sulla marmorizzazione davanti ai quali ipnotizzarsi incantati: ad esempio qui e, in un filmato d’epoca, anche qui.