Partecipa al #BOOKTOBER, un'iniziativa di Frizzifrizzi da un'idea di Davide Calì
Vendi Vernić, “Medium is the message, but what is the message?”, 2018 (fonte: behance.net)

Le illustrazioni di Vendi Vernić sono una satira sull’arte contemporanea

«Bilancia, fan del caffè, non so disegnare una linea dritta».
Così, con poche parole, si racconta la giovane artista croata Vendi Vernić.

27 anni, di base a Zagrabia, Vernić ha vinto di recente il Premio Internazionale d’Illustrazione della Bologna Children’s Book Fair, scelta tra oltre 3000 under 35 di tutto il mondo, ed è stata catapultata all’attenzione degli addetti ai lavori del mondo dell’editoria illustrata — quindi è lecito aspettarsi un po’ di future uscite a suo nome.

Vendi Vernić, “Regular day at the Museum vs. Long Night of Museums”, 2018
(fonte: behance.net)

Nel frattempo Vendi continua a lavorare ai suoi progetti personali, tra cui una serie di nove disegni provocatoriamente intitolata I hate art (but what’s art got to do with it?).
Realizzata con tecnica mista — si vedono tratti al pennarello, macchie d’acquerello, linee (anche dritte!) a matita e a cera, penne biro, tempere, ritagli di carta — è una satira del mondo dell’arte contemporanea, tra sale di musei semivuote che si riempiono per i vernissage pieni della “gente che conta”, selfie, strane dinamiche sociali, gente che s’atteggia, tappeti rossi, mercanti che vendono le opere nei parcheggi, il tutto sottolineato dai titoli delle tavole.

Nel testo che accompagna i disegni, però, l’illustratrice ci tiene a specificare che è una grande appassionata dell’espressionismo astratto e della pittura di metà ‘900, e che la serie è nata come una sorta di auto-analisi: «ho deciso di fare un passo indietro e chiedere a me stessa cosa sia in realtà ciò che odio, se l’arte stessa o il sistema di valori che si è sviluppato intorno ad essa».

Vendi Vernić, “The Grand Opening”, 2018
(fonte: behance.net)
Vendi Vernić, “Medium is the message, but what is the message?”, 2018
(fonte: behance.net)
Vendi Vernić, “If you can’t make it good, make it big and make it red”, 2018
(fonte: behance.net)
Vendi Vernić, “The significance of attributes”, 2018
(fonte: behance.net)
Vendi Vernić, “Art & art (& art & art & art)”, 2018
(fonte: behance.net)
Vendi Vernić, “(Art) Point of Sale”, 2018
(fonte: behance.net)
Vendi Vernić, “The Institution”, 2018
(fonte: behance.net)
Vendi Vernić, “I hate art (but what’s art got to do with it?)”, 2018
(fonte: behance.net)
Altre storie
Can you make the band name bigger? Un libro raccoglie i poster di Luke Drozd