Preschool Poets: 8 poesie scritte da bambini di 4 anni sono diventate animazioni

Finanziato attraverso una campagna di crowdfunding, Preschool Poets è un progetto nato dall’idea dell’artista americana Nancy Kangas e del documentarista Josh Kun, e consiste in una serie di cortometraggi animati creati a partire da poesie scritte da bambini di quattro anni.

«Old snakes, loose teeth, hot tubs, and ugly people in your face. This is the world when you are four», dice Kangas, che fa la poetessa da trent’anni e che per quasi dieci anni ha tenuto un laboratorio di poesia rivolto ai bambini in età prescolare. Trovando bellissimi, surreali, toccanti, profondi e allo stesso tempo meravigliosamente leggeri i componimenti dei suoi piccoli poeti, Kangas li ha spesso condivisi con gli amici. Alcuni di essi sono arrivati fino a Kun, il filmmaker, che ha proposto di trovare un modo per farli arrivare a quante più persone possibile.

Alcuni degli autori
(fonte: preschoolpoets.org)

Il metodo che hanno scelto è stato quello di trasformarli in dei cortometraggi animati. Attraverso il crowdfunding hanno quindi racimolato il denaro necessario per ingaggiare dei bravi animatori, affidando a ciascuno di loro una poesia diversa.

Il risultato è una serie di otto brevi animazioni, che hanno girato per diversi festival internazionali (vincendo anche il Worldfest Houston International Film Festival) e sono accompagnate da un documentario che racconta la realizzazione del progetto e le vite dei piccoli poeti coinvolti.

(fonte: preschoolpoets.org)
Altre storie
Flatten the curve: la seconda puntata delle animazioni sulla quarantena