Cutoutmix (courtesy: Francesca Perani)

I cut out illustrati di Francesca Perani

Gli architetti e i designer sono soliti disseminare di figure umane già scontornate, i cosiddetti cut out, i rendering dei loro progetti, in modo tale da renderli più realistici, più “caldi”, più complessi — più umani, appunto.

In rete è pieno di siti, gratuiti o a pagamento, dai quali recuperare immagini di persone delle tipologie più disparate, in tutte le pose immaginabili, alle prese con diverse attività, dalle più semplici alle più assurde — ci sono i due tizi che giocano a ping pong, c’è la ragazza con l’ombrello dispettoso, l’inquietantissimo uomo mascherato da Babbo Natale, e così via.

Cutoutmix
(courtesy: Francesca Perani)

Anche gli architetti, come noi babbani che facciamo fatica a tenere in mano un compasso, cadono spesso vittima delle mode, e quindi capita di trovare lo stesso personaggio in un numero pressoché incalcolabile di progetti (e dunque di scenari), tanto che una delle sagome più popolari di uno dei più utilizzati siti di cut out, Skalgubbar, abbia addirittura una pagina Facebook dedicata: si tratta della ragazza con la borsa rossa, che di sicuro finora ha viaggiato più di te e di me, è ormai diventata un meme e continua ad apparire in tutto il mondo.

Un’altra tendenza degli ultimi anni è utilizzare personaggi presi dal mondo della pittura e delle vecchie stampe (ma anche l’arte contemporanea va fortissimo, vedi ad esempio i personaggi presi dalle tele di David Hockney).

Cutoutmix
(courtesy: Francesca Perani)

«Il mondo dell’architettura sta sempre di più allontanandosi dal rendering fotorealistico per abbracciare un mondo più illustrato e visionario», mi ha spiegato Francesca Perani, architetta bergamasca, docente, fondatrice dello studio che porta il suo nome e, di recente, di una nuova piattaforma dedicata ai cut out chiamata Cutoutmix.

Nato per avvicinare il mondo dell’illustrazione a quello dell’architettura e portare all’interno di quest’ultimo dei personaggi originali che rappresentino anche diversità etniche, di genere e di abilità/disabilità, Cutoutmix raccoglie due gallerie di cut out da scaricare gratuitamente (a patto che si accrediti la fonte).

Cutoutmix
(courtesy: Francesca Perani)

La prima galleria, calendar, è prodotta in collaborazione con la visual designer Claudia Manenti ed è composta da personaggi che sono anche diventati protagonisti di un calendario e di un ebook in cui vengono raccontate le loro storie, scritte ad hoc dalla scrittrice e traduttrice italo-irlandese Giovanna Bosis.

La seconda galleria invece si intitola archifunky, comprende decine di personaggi illustrati, ciascuno in diverse versioni, capaci di portare un progetto dentro una dimensione ironica, intelligente, surreale e inclusiva.

Cutoutmix
(courtesy: Francesca Perani)
Cutoutmix
(courtesy: Francesca Perani)
Cutoutmix
(courtesy: Francesca Perani)
Cutoutmix
(courtesy: Francesca Perani)
Altre storie
Captains of Illustration: in un libro, 100 anni di illustrazione polacca per l’infanzia