Breve riassunto delle puntate precedenti: era l’ormai (emotivamente) lontano marzo del 2015, quando scrissi per la prima volta di loro (qui il post), girovagando online ero rimasta affascinata dal packaging ideato dall’illustratrice Annachiara Barindelli e dalla designer Isabella de Felice per il cordino dello zaino, avevo seguito quel cordino e mi ero imbattuta nelle IF Bags. Era da tanto che mi ripromettevo di scrivere un post su di loro (nate 5 anni prima, nel 2010, da un’idea di Isabella de Felice, Francesca Mesiano e Claudia Legnani) così mi misi all’opera.

Da allora tante cose sono cambiate per me e per loro: successi, forme, colori, collaborazioni…
Ed è proprio di una collaborazione che vi voglio parlare oggi, nello specifico della bella collaborazione tra le IF Bags e Ricardo Cavolo.

(courtesy: IF Bags)

Per i pochi che non lo conoscono Ricardo è un eclettico (parola orrenda, vero? però sembra la si debba usare sempre per gli artisti e chi sono io per sottrarmi?) artista spagnolo di stanza a Barcellona, che ama attingere da arte popolare, arte tribale, cultura del tatuaggio tradizionale e moderno, ed immaginario religioso europeo per raccontare le storie dei suoi personaggi, spesso attraverso ritratti, senza far a meno di simmetria e simbolismo e di un tono ironico e dissacrante.

Cavolo ha all’attivo numerose esposizioni e collaborazioni, anche in ambito moda, ma oggi parliamo del lavoro che ha compiuto per le IF Bags. La collezione Ricardo Cavolo x IF Bags, in edizione limitata e presentata alla vigilia dell’inaugurazione della mostra Frida Kahlo Oltre il Mito al Mudec di Milano, è un interessante omaggio all’artista messicana.

Teschi fiammanti, tigri ruggenti, mani che proteggono cuori sanguinanti (secondo la tradizione degli ex-voto) ed una palette di colori vividi, rubata agli Inca, caratterizzano gli zainetti e le pochette, decorandoli all over. Per Oz, lo zaino protagonista della stagione, invece la base è l’ecopelle nera alla quale è stata applicata una patch ricamata artigianalmente e rappresentante il ritratto dell’icona messicana.

(courtesy: IF Bags)

(courtesy: IF Bags)

(courtesy: IF Bags)

(courtesy: IF Bags)

(courtesy: IF Bags)

(courtesy: IF Bags)

(courtesy: IF Bags)

(courtesy: IF Bags)

(courtesy: IF Bags)

(courtesy: IF Bags)

(courtesy: IF Bags)

(courtesy: IF Bags)