fbpx

Save the date | Instruments: la prima mostra italiana del duo 44flavours

44flavours instruments 1

Si dice che l’occhio di chi sa cosa vuole, e soprattutto cosa vuol fare, va a posarsi sul quello che più gli serve. Tra i “millanta biliardoni” di potenziali impressioni che ogni giorno potremmo immagazzinare nelle nostre teste, ne cogliamo e conserviamo soltanto una piccola parte, talvolta anche senza apparente motivo, almeno sul momento, per poi accorgerci solo dopo un po’ di tempo che qualcosa si era messo in moto, che il più piccolo degli ingranaggi aveva cominciato già allora la sua corsa, finendo per trainare tutto il treno dei pensieri.

Prendiamo ad esempio Sebastian Bagge e Julio Rölle. Entrambi di base a Berlino, hanno cominciato a collaborare nel 2003, quando entrambi erano ancora studenti. Il loro nome d’arte — che col tempo si è poi rivelato più che azzeccato — l’hanno trovato su una vecchia illustrazione di un carretto dei gelati americano: c’era scritto 44flavours, cioè 44gusti, scritto così, tutto attaccato. E come 44flavours Bagge e Rölle si sono fatti conoscere in tutto il mondo per il loro stile “lo fi”, per lo spirito giocoso delle loro opere e per l’eclettismo della loro produzione artistica, che va dai graffiti al design, dalle installazioni all’illustrazione, dalla scultura alla grafica e al lettering.

44flavourspresse
44flavours
(courtesy: Corraini)

In quasi quindici anni di attività, i 44flavours si sono prima rivelati e poi confermati tra i più interessanti artisti contemporanei, con una quantità impressionante di lavori e una predilezione per la sperimentazione che li spinge a mettere assieme tecniche differenti e a prediligere un approccio sinestetico, dando colore alle parole, corpo alle fantasie più sfrenate e forma alla musica.

Proprio la musica è la protagonista di Instruments, prima mostra italiana in assoluto per Bagge e Rölle, organizzata presso la libreria Corraini 121+ di Milano.

44flavours intruments canvas2
44flavours, “Instruments”
(courtesy: Corraini)

Tra illustrazioni, quadri e sculture, i 44flavours hanno provato a rappresentare visivamente la musica (per conoscere i loro gusti basta ascoltarsi i mixtape che hanno messo sul loro sito), convinti che «per fare musica, non servono strumenti. A volte bastano attrezzi, e tanta creatività».

La mostra, che inaugurerà il 22 novembre alle 19,00 alla presenza dei due artisti, è preceduta da un workshop per bambini dedicato alle maschere, che si terrà il 18 novembre presso il bookshop Corraini in Piccolo.

[cbtabs][cbtab title=”INFO”]44flavours – Instruments

QUANDO: 22 novembre — 11 dicembre 2017
DOVE: 121+ | via Savona 17, Milano
INFO: facebook[/cbtab][cbtab title=”MAPPA”][/cbtab][/cbtabs]

Altre storie
Marouane Khalfadir 9
Luce d’agosto: la fine di qualcosa, nelle foto del giovane Marouane Khalfadir